Crisi idrica, l’Udc con Mei e Delvecchio chiede una seria programmazione

Crisi idrica, l’Udc con Mei e Delvecchio chiede una seria programmazione

PESARO – Le dichiarazioni di Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, rilasciate nei giorni scorsi sulla crisi idrica ed il pozzo Burano hanno destato molte critiche. E sono intervenuti anche i vertici dell’Udc provinciale con un comunicato.

“Il sindaco di Pesaro – affermano Marcello Mei, presidente provinciale e Davide Delvecchio, coordinatore provinciale Udc – è semplicemente incommentabile per quanto riguarda le sue esternazioni riguardo la crisi idrica e le soluzioni da lui proposte per superarla.

“Invece di fare sparate come quelle riguardanti il mega invaso e l’utilizzo indiscriminato delle acque profonde del pozzo Burano, farebbe bene – secondo Mei e Delvecchio –  a ricordarsi che è stato anche presidente della Provincia prima di fare il sindaco di Pesaro e che le esigenze di tutto il territorio hanno lo stesso valore di quelle del Comune che ora dirige.

“L’Udc aveva già proposto negli anni passati, ma anche all’inizio di questa estate, di programmare una serie di interventi per affrontare le sempre più frequenti crisi idriche che si manifestano ormai ogni estate.

“Ricci prima di tutto avrebbe dovuto chiedere la verifica delle perdite delle varie tubature con un intervento per eliminarle totalmente ed un maggior controllo sulle captazioni abusive prima di chiedere l’apertura per tutto l’anno del Pozzo Burano del quale tra l’altro ancora non sono stati resi pubblici gli esiti definitivi degli studi della Regione che datano anni.

“L’Udc aveva proposto la progettazione di una serie di piccoli invasi, ma anche una legislazione che agevolasse l’accumulo e utilizzo delle acque piovane, l’installazione nelle case di erogatori che permettono di avere lo stesso effetto utilizzando meno acqua, l’installazione nei wc di cassette con il doppio scarico etc, ossia una serie di interventi che tendessero ad ottimizzare l’uso e combattere gli sprechi.

“E’ invece deprecabile l’atteggiamento di chi come Ricci pretende di fare il padrone a casa di altri, non è stato capace – affermano sempre Marcello Mei, presidente provinciale e Davide Delvecchio, coordinatore provinciale Udc – di affrontare per tempo la problematica del risparmio idrico ed ora vorrebbe dettare le sue condizioni a danno di altri territori, un atteggiamento inadeguato che condanniamo in toto”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: