Itineris fa scoprire la bellezza dell’entroterra ai turisti

Itineris fa scoprire la bellezza dell’entroterra ai turisti

Giunto alla sua undicesima edizione, il progetto esalta le bellezze dei comuni che sostengono “Valli a scoprire”

FANO “Valli a Scoprire” diventa protagonista di una narrazione incisiva e coinvolgente grazie a ‘Itineris’. Giunto alla sua undicesima edizione, il progetto, che parte oggi fino a ottobre, intende valorizzare itinerari specifici all’interno dei dei 15 comuni che fanno parte del nuovo distretto turistico, così da esaltarne bellezze, prelibatezze e tesori.

L’iniziativa è dedicata a tutti i turisti presenti nelle strutture ricettive e negli stabilimenti balneari che si trovano lungo la costa che va da Fano a Pontesasso.

“E’ uno strumento di promozione sinergica di tutti i comuni coinvolti all’interno di ‘Valli a scoprire’ – spiega l’assessore Etienn Lucarelli -. Partendo dalla costa, i turisti potranno apprezzare le bellezze e le tipicità enogastronomiche del nostro entroterra attraverso una esperienza unica da vivere tutta di un fiato”.

“L’obiettivo principale – afferma Amerigo Varotti, Direttore Confcommercio Marche Nord – sarà quello di divulgare e valorizzare la storia e la cultura dei prodotti agroalimentari di un intero territorio. Il nostro ricco entroterra, composto da aziende agrarie con i suoi prodotti tipici locali sarà così apprezzato da tantissimi turisti. Queste nostre bellezze hanno il dovere di essere esaltate ed Itineris rappresenta un valido strumento”.

“I partecipanti – precisa Luciano Cecchini presidente di ‘Alberghi Consorziati – saranno accompagnati da una nostra guida esperta e potranno decidere se prenotare il loro posto sul Pulmino di Itineris e quindi essere direttamente accompagnati in loco, oppure seguire l’itinerario con mezzo proprio. Il turista sarà accompagnato, in piccoli gruppi, sia a scoprire sia a sostenere le nostre realtà più preziose. Si vuole cosi far vivere all’utente emozioni autentiche senza filtri”.

“Visto che piccoli e preziosi borghi hanno sofferto l’assenza di richieste e di flussi turistici in questo periodo – sostiene Barbara Marconi, presidente di Confcommercio Fano -, noi in questo modo vogliamo garantire ossigeno a queste realtà, mediante un approccio sostenibile. Con Itineris il turista potrà vivere una vacanza eterogenea passando dalla spensieratezza di vivere il mare fino all’intensità di assaporare il gusto dell’entroterra”.

Da quest’anno Itineris ha stretto una partnership con Primo Raccolto, il primo mercato agricolo on line del territorio.

“I turisti – specifica Maurizio Mazzanti, socio di Primo Raccolto -, al termine della propria vacanza, potranno portare a casa tutti i sapori della nostra terra. Andando sul sito primoraccolto.it potranno acquistare una delle 4 scatole che contengono le tipicità del nostro territorio: la scatola Lisippo, la scatola della Fortuna, la scatola Vitruvio, la scatola di Augusto. La comodità è che il turista può scegliere dove e quando ricevere il proprio ordine. Itineris e Primo Raccolto si fondano su una visione comune che punta i riflettori sulle nostre qualità enogastronomiche”.

La partecipazione al progetto da parte della aziende agricole, dei produttori e degli artigiani è assolutamente gratuita e prevederà solo un rimborso spese. Per ciò che riguarda l’attuazione e la logistica di questa iniziativa è previsto il coinvolgimento di tutte le realtà del sistema ricettivo turistico della riviera di Fano, Torrette e Ponte Sasso, insieme a tutti i Comuni del nostro entroterra appartenenti all’ambito turistico di “Valli a scoprire”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: