“Chiesto il potenziamento dei servizi sanitari all’Ospedale di Cagli”

“Chiesto il potenziamento dei servizi sanitari all’Ospedale di Cagli”

Positivi incontri del Movimento spontaneo di cittadini con il presidente del Consiglio regionale Dino Latini e con il consigliere Nicola Baiocchi

CAGLI – Nella sua incessante opera di sensibilizzazione riguardo la richiesta di servizi sanitari nella zona del Catria e del Nerone il Movimento Spontaneo di Cittadini ed Associazione per la Sanità Pubblica ha incontrato a Cagli,  nei giorni scorsi, il consigliere regionale Nicola Baiocchi – componente della Commissione sanità – e nei giorni successivi il presidente del Consiglio regionale Dino Latini.

Negli incontri, ai quali era presente come di consuetudine il sindaco di Cagli, sono state esposte le problematiche sanitarie del territorio e dei servizi presenti nella struttura già sede dell’ospedale dell’Angelo Celli.

Ad entrambi è stata fatta presente la soddisfazione per il fatto che la programmazione regionale abbia indicato la struttura del Celli come destinataria di un finanziamento di circa 7 milioni per l’adeguamento o un nuovo edificio. Allo stesso tempo i presenti hanno rimarcato la necessità di avere servizi funzionanti e il ripristino o la aperura di quelli mai attivati nonostante le delibere del 2017 li prevedessero.

Da parte Movimento Spontaneo e Sindaco sono state ribadite le richieste di Punto di Primo Intervento; posti di Lungodegenza, Chirurgia breve ambulatoriale al fine di ridare al territorio almeno quei servizi minimi di base che possano garantire la popolazione di una area estremamente vasta con tempestività e senza doversi sobbarcare viaggi di decine di chilometri anche per interventi banali come punti di sutura o altro che purtroppo oggi non sempre sono assicurati e porre un freno alla mobilità passiva verso la vicina Umbria che tanto costa ai bilanci regionali .

Il consigliere Baiocchi ed il presidente Latini hanno confermato l’intenzione della maggioranza regionale di avere un occhio particolare per le aree interne in passato spesso trascurate dalla politica e di aver cominciato a concretizzarlo con il piano della edilizia ospedaliera, hanno inoltre assicurato il loro interessamento presso gli Assessori competenti al fine di offrire la massima collaborazione per venire incontro alle richieste di una vasta fascia di popolazione.

Latini ha richiesto la documentazione utile ad avere le maggiori informazioni al fine di poter sostenere le richieste della popolazione pur in un periodo di grande difficoltà in particolare per quanto riguarda il reperimento di personale.

Movimento Spontaneo di Cittadini ed Associazione per la Sanità Pubblica 25.03.22

Nelle foto: l’esterno dell’Ospedale Angelo Celli di Cagli; il presidente del Consiglio regionale Dino Latini ed il sindaco di Cagli

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: