Trasferimento polizza assicurativa auto, ecco come fare

Trasferimento polizza assicurativa auto, ecco come fare

Nel momento in cui si vende la propria auto e se ne acquista una nuova, si pone il problema di dover trasferire il contratto assicurativo da un veicolo all’altro.

In questi casi, viene emessa di fatto una nuova polizza assicurativa che comunque mantiene in memoria i precedenti assicurativi del proprietario del veicolo. A tal proposito, è bene ricordare che oggi è possibile stipulare l’assicurazione auto online potendo visionare diversi preventivi ottenibili nel giro di pochi secondi, così da confrontare tutte le varie offerte.

Ma come funziona il trasferimento della polizza assicurativa? Quali sono le procedure e i documenti necessari? In questo articolo risponderemo a tutte le domande.

Quando trasferire la polizza assicurativa che riguarda l’auto?

Sono molti i casi in cui si rende necessario procedere con il trasferimento della polizza assicurativa da un’auto all’altra, anche quando i due modelli sono completamente diversi. Naturalmente, questo accade principalmente quando un veicolo viene venduto e contestualmente ne viene acquistato uno nuovo dalla stessa persona.

Infatti, quando si acquista una nuova auto non è obbligatorio dover stipulare una nuova polizza assicurativa, si può semplicemente procedere con il trasferimento di quella che era attiva sul vecchio veicolo. In questo modo ovviamente la polizza manterrà intatte tutte le condizioni precedentemente stabilite, ovvero il costo, la classe, le garanzie incluse, la scadenza e tutto il resto.

Per poter procedere con questa soluzione è necessario prestare attenzione ad alcuni requisiti ben definiti. Prima di tutto, ci deve essere una nuova immatricolazione presso il pubblico registro automobilistico, ovvero il PRA.

 Ad ogni modo, non è obbligatorio che l’auto sia nuova per poter mantenere attivo il contratto. Infatti, si può effettuare questa procedura anche su un’auto usata, a patto che questa venga immatricolata di nuovo con i dati relativi all’assicurato.

Appare evidente, quindi, che l’intestatario della vecchia assicurazione e quindi della vecchia auto, deve essere lo stesso anche per l’acquisto del nuovo veicolo. Rimane invariata la possibilità di trasferire l’assicurazione al coniuge, ai figli e così via.

Infine, ricordiamo che il trasferimento è previsto anche in caso di alienazione del veicolo.

Come trasferire l’assicurazione?

Come già detto, il trasferimento dell’assicurazione dal vecchio veicolo a quello nuovo appena acquistato viene effettuato perché il proprietario vuole mantenere inalterate le condizioni contrattuali.

Il vantaggio è che la procedura per trasferire l’assicurazione auto è anche davvero facile e veloce. Basta infatti comunicare alla compagnia assicurativa l’intenzione di trasferire la polizza sulla nuova auto, presentando ovviamente il documento che certifica il fatto di aver venduto o demolito il vecchio veicolo.

È necessario quindi presentare alla propria compagnia assicurativa l’atto di vendita o demolizione, la carta verde, il vecchio contratto assicurativo e il libretto dell’auto.

 

Fatto questo passaggio, sarà la compagnia assicurativa stessa a preparare il nuovo contratto e, qualora la cifra sia inferiore a quanto previsto, calcolare il rimborso a favore del conducente. Se, al contrario, il costo della nuova polizza avrà un importo totale superiore, allora il proprietario dovrà integrare la quota mancante.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: