Panoramica generale sulla situazione della RC auto nelle Marche: prezzi, garanzie accessorie e tendenze

Panoramica generale sulla situazione della RC auto nelle Marche: prezzi, garanzie accessorie e tendenze

I prezzi della RC auto nelle Marche, secondo quanto riferisce l’Osservatorio di Assicurazione.it, continuano ad essere piuttosto calmierati.

Il report, che ha preso in considerazione il mese di agosto 2021, ha stabilito che il costo medio di una polizza nella regione è di 419,18 euro.

Una tariffa sicuramente contenuta, soprattutto se paragonata con la media italiana che si attesta sui 456,70 euro.

Tra l’altro, rispetto a 6 mesi fa, quando nelle Marche assicurare un’auto costava 438,62 euro, c’è stato un ulteriore calo del 4,43%.

La contrazione dei prezzi è indubbiamente figlia della pandemia. Nei periodi di lockdown le assicurazioni hanno dovuto calmierarli per due motivi.

Innanzitutto la riduzione drastica della sinistrosità, in seguito alla circolazione quasi del tutto bloccata. Il secondo motivo va invece ricercato nelle abitudini degli assicurati che, non potendo prendere l’auto, hanno preferito rinviare il rinnovo.

Le tariffe assicurative variano comunque a seconda di vari fattori, puntualmente analizzati dal report di Assicurazione.it.

Una di queste è la classe di merito, che di fatto rispecchia l’esperienza alla guida dei conducenti. Ebbene nelle Marche il 63,07% degli automobilisti è in prima classe, un dato sicuramente positivo poiché riduce notevolmente il premio assicurativo.

Un altro fattore che incide è l’età dell’auto, che nelle Marche si attesta sugli 11,16 anni contro gli 11,32 anni della media nazionale.

Un veicolo nuovo è più scattante e reattivo, quindi meno incline ad essere soggetto ad incidenti. Una condizione della quale le assicurazioni tengono conto.

Per quanto riguarda il valore medio, nelle Marche si attesta sugli 8.792,22 euro contro la media nazionale di 8.688,59 euro.

Tra gli elementi che determinano i premi assicurativi ci sono le garanzie accessorie, non obbligatorie ma quasi indispensabili per alcune categorie di guidatori.

La più richiesta è l’assistenza stradale (37,64%), utilissima per conducenti giovani ed esperti e per ogni tipologia di vettura.

Questo servizio viene infatti attivato in caso di incidente o veicolo in panne, imprevisti che possono verificarsi in ogni momento.

Uno dei servizi più completi viene fornito da Prima Assicurazioni che, al momento della stipula dell’assicurazione auto, offre diversi pacchetti di copertura che comprendono interventi sul posto, recupero dei veicoli fuori strada, fornitura di un mezzo sostitutivo ed altre soluzioni personalizzate.

A seguire c’è l’infortuni conducente (22,71%) e la tutela legale (16,18%). Più staccate troviamo invece la furto e incendio (11,59%), la cristalli (6,03%) e gli eventi naturali (5,85%).

Infine il report ha acceso i riflettori sulle abitudini degli automobilisti marchigiani, che preferiscono decisamente le Fiat.

Tra le vetture più guidate ne troviamo ben tre della casa automobilistica italiana: Panda 2ª serie, Grande Punto e Panda 3ª serie.

Al quarto posto la Lancia Ypsilon 3ª serie, seguita dalla Fiat 500 (2007-2016) e dalla Volkswagen Golf 7ª serie.

Altre due Fiat al settimo e all’ottavo posto: la Punto 4ª serie e la Punto 3ª serie. Chiudono la top ten l’Opel Corsa 4ª serie e la Volkswagen Golf 5ª serie.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: