“Con la Ciclovia Adriatica Marotta è sempre più amica della bicicletta”

“Con la Ciclovia Adriatica Marotta è sempre più amica della bicicletta”

MAROTTA – “L’idea di congiungere l’Italia con una Ciclovia lungo tutta la costa adriatica – si legge in una nota della Fiab Marche – è nata una ventina di anni fa, all’interno del progetto nazionale “Bicitalia” poi recepito nella l.n. 2/2018; la svolta decisiva è avvenuta nel 2016, quando la “Bicistaffetta” tra Molise e Romagna organizzata dalla FIAB nazionale ha coinvolto quasi tutte le amministrazioni locali ed ha portato alla firma di un protocollo d’intesa tra Veneto, Emilia Romagna, Abruzzo, Molise e Puglia, con le Marche capofila.

“Un altro pezzo marchigiano di questa lunghissima pista ciclopedonale (1300 km) è stato appena inaugurato a Marotta, in anticipo rispetto al tratto complessivo in avanzata fase di progettazione tra Fano a Senigallia; è un tratto piccolo ma significativo perché ha messo in pratica alcuni concetti che spesso faticano a imporsi:

– lungo le strade urbane servono infrastrutture ciclopedonali di qualità;

– i luoghi di pregio non possono essere stabilmente occupati da auto in sosta;

– i mezzi a motore devono circolare a bassa velocità per garantire tranquillità e sicurezza.

“Una Infrastruttura del genere – si legge sempre nell’intervento della Fiab Marche – non si improvvisa: sono stati necessari programmazione, investimenti ad hoc e sinergie, in questo caso con i Comuni limitrofi oltre che con la Regione Marche che, già nel 2012 con la legge n. 38, ha previsto “Interventi per favorire lo sviluppo della mobilità ciclistica”, in particolare vari percorsi “a pettine” lungo i principali corsi d’acqua, tra cui il Cesano che interessa anche il Comune di Mondolfo; soprattutto è stata indispensabile la convinzione di amministratori pubblici che hanno saputo resistere a spinte conservatrici che in questo campo non mancano mai.

“Oggi è Marotta, insieme a sindaci, assessori, consiglieri e presidenti comunali, provinciali e regionali, cittadini, ecc.  (tutti rigorosamente in bicicletta per l’inaugurazione) a festeggiare il risultato raggiunto; domani saranno Fano e Senigallia (peraltro già abbastanza avanti nelle rispettive reti cittadine); più in là, si spera, il resto delle Marche che nella parte meridionale appare oggettivamente in ritardo, pur avendo molto da offrire sotto tutti i punti di vista; e ben presto tutto il Comune di Mondolfo nel suo complesso – conclude la Fiab Marche – sarà più ciclabile grazie ad altri percorsi ciclopedonali già messi in cantiere per migliorare la qualità della vita e attrarre tanti turisti sulle due ruote”.

PER SAPERNE DI PIU’:

Inaugurato sul lungomare di Marotta un nuovo segmento della Ciclovia Adriatica

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: