“A Ostra sono state ridotte anche le spese per la derattizzazione”

“A Ostra sono state ridotte anche le spese per la derattizzazione”

Ed i ratti sono sempre più numerosi, come denuncia da alcuni mesi la Lista civica Progetto Ostra

"A Ostra ridotte anche le spese per la derattizzazione" "A Ostra ridotte anche le spese per la derattizzazione" "A Ostra ridotte anche le spese per la derattizzazione"

OSTRA – “Era dello scorso novembre la notizia di alcuni avvistamenti di topi nella scuola dell’Infanzia “Biancaneve” e, successivamente, alla primaria “Crocioni” di Ostra. Avevamo chiesto al Sindaco Storoni – si legge in un documento diffuso dalla lista civica Progetto Ostra –  di intervenire in maniera mirata adottando ogni iniziativa idonea a debellare la presenza di questi ospiti indesiderati, procedendo con una disinfestazione di tutto il paese, in quanto molti cittadini si erano più volte lamentati di aver avvistato anche grossi ratti aggirarsi per i vicoli.

“Evidentemente, però, il nostro primo cittadino predilige in maniera particolare queste bestiole tant’è che, nei primi due anni del suo mandato, l’Amministrazione di Ostra ha ridotto drasticamente le spese per la derattizzazione.

“Basti pensare che l’anno scorso il Comune, con determina n. 97 del 15 febbraio 2016, ha assunto un impegno di spesa pari ad € 918,00 per il servizio di disinfestazione del centro storico, dell’area di pertinenza degli edifici scolastici e della cucina centralizzata; una spesa, però, decisamente inferiore rispetto a quella sostenuta fino al 2014 (€ 1.670,00):  verrebbe da pensare che, più che il caldo, sia questa la vera ragione del crescente proliferare dei topi negli ultimi mesi…

“L’esempio più eclatante di questa incuria è lo stato in cui versa l’area ecologica riservata ai commercianti posta sotto il Monumento ai Caduti lungo via A. Moro.

“Alcuni mesi fa, attraverso un video amatoriale, avevamo reso noto lo stato di assoluto degrado in cui si trovavano i locali dove i commercianti del centro portano i rifiuti.

“Subito il Comune aveva provveduto a chiuderli per ripulirli ma, nonostante le rassicurazioni che si sarebbe trattato di un intervento di pochi giorni, ad oggi, dopo quasi quattro mesi, i bidoni pieni di immondizia si trovano ancora a ridosso delle mura castellane alla mercé di chiunque.

“Tale situazione rappresenta uno spettacolo indecente: in molti ci hanno segnalato (ma è sotto gli occhi di tutti ormai) come nella zona abbiano iniziato  a stazionarie e a proliferare grossi ratti, i quali si aggirano tra i cassonetti e che non di rado si vedono girare per le vie prospicienti.

“Proprio per far cessare questa situazione indecorosa e pericolosa per la salute dei cittadini abbiamo incalzato il primo cittadino anche con una interrogazione.

“Ci auguriamo che, dopo quattro mesi di totale incuria, quell’area così centrale possa essere bonificata  e che sia fatta una derattizzazione precisa e puntale su tutto il territorio, ristabilendo quel decoro che il Comune per primo è tenuto a mantenere in quanto responsabile della salute cittadina: è necessario – conclude la nota della Lista civica Progetto Ostra – un intervento urgente, non più procrastinabile e, qualora la situazione non dovesse risolversi entro qualche giorno, assumeremo strategie più incisive”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it