La Regione ripartisce dieci milioni di euro per la Cultura dimenticandosi di Marotta e Mondolfo

La Regione ripartisce dieci milioni di euro per la Cultura dimenticandosi di Marotta e Mondolfo

I finanziamenti europei sono stati distribuiti tra diversi comuni marchigiani

La Regione ripartisce dieci milioni di euro per la Cultura dimenticandosi di Marotta e Mondolfo

di DANIELE CECCARELLI*

MODOLFO – La Giunta regionale delle Marche, con propria delibera del 4 ottobre, ha deciso di ripartire i finanziamenti europei tra diversi comuni marchigiani per ben nove milioni e settecentomila euro complessivi.

Questi fondi europei sono finalizzati a migliorare l’offerta turistico culturale e l’accoglienza attraverso una più facile fruizione dei beni culturali per il periodo 2014-2020.

I temi culturali individuati dalla Regione sono cinque: 1. il Rinascimento nelle Marche; 2. la Musica e lo Spettacolo dal vivo; 3. la Cultura e l’Arte nei luoghi della fede; 4. il Contemporaneo; 5. Aree e Siti archeologici.

Ebbene Marotta e Mondolfo non solo perderanno il passaggio a livello ma hanno già perso, fino al 2020, tutti i treni dei finanziamenti culturali.

Mentre il Comune di Mondavio riceverà un finanziamento di 370.000 euro ed il Comune di Urbania di 350.000 euro, il Comune di Mondolfo riceverà 0 euro.

Ottimo risultato non c’è che dire, per una Amministrazione che aveva messo in programma la realizzazione di una mediateca a Marotta, lo sviluppo culturale del centro storico e l’implementazione di uffici per intercettare i fondi europei. Intanto i primi li hanno persi!

*Componente del Comitato Cittadino Mondolfese

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it