A Chiaravalle c’è troppa microcriminalità, Fratelli d’Italia chiede interventi urgenti

A Chiaravalle c’è troppa microcriminalità, Fratelli d’Italia chiede interventi urgenti

CHIARAVALLE – “Il Circolo di Chiaravalle di Fratelli d’Italia – si legge in una nota diffusa questa mattina -, si trova per l’ennesima volta come unica forza e voce popolare di tutta la Vallesina, a denunciare l’Amministrazione comunale di Chiaravalle per la sua totale immobilità a fronteggiare le continue forme di criminalità che rendono insicura la vita ai cittadini.

“Un’auto rubata dentro le mura della propria abitazione non è una “banale” forma di reato ad un bene personale, è l’espressione violenta di un fenomeno delinquenziale che conferma il suo operato indisturbato dentro le nostre famiglie.

“Un’auto un bene ottenuto con sacrificio e che necessario per il trasporto di un familiare disabile, un mezzo per sostenere un lavoro, un oggetto che la sua mancanza fa ricadere in una voragine di pensieri e difficoltà finanziarie già terribilmente aggravate dall’innalzamento del caro vita dei giorni d’oggi.

“Vani tentativi sono stati eseguiti dal gruppo Fratelli d’Italia, nelle varie commissioni comunali per avanzare proposte di incentivo alla prevenzione e al controllo h24 del territorio, magari appellandosi al Prefetto o attuando misure di prevenzione sul territorio di competenza del Sindaco come autorità locale di pubblica sicurezza.

“Noi di Fratelli d’Italia – conclude la nota -, vogliamo e pretendiamo una città più sicura, senza slogan elettorali dell’ultim’ora, esigiamo azioni e risposte concrete, che puntano ad un progetto fattibile e non chiacchiere, dove qualsiasi cittadino chiaravallese possa godersi sonni tranquilli e senza incubi di sorprese notturne”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: