Tutto pronto per la super sfida del lancio del formaggio tra Mondolfo e San Costanzo

Tutto pronto per la super sfida del lancio del formaggio tra Mondolfo e San Costanzo

di GIANCARLO ROSSI

MONDOLFO – Mancano meno di 48 ore all’evento clou della Valle dei Tufi. Una gara al lancio del formaggio, una specie di finale di Champions League (troppo poco paragonarla alla supercoppa) fra la formazione che ha vinto il torneo organizzato dai mondolfesi, e quelli che hanno vinto l’omonimo torneo ormai storico, realizzato dagli appassionati di San Costanzo.

La strada dei Tufi, che inizia nei pressi della Chiesa denominata “Madonna delle Grotte”, sembra calata dall’alto per giocare al lancio del formaggio. Ha il fondo sabbioso e questa materia morbida, caratterizza anche i cosiddetti “greppi” laterali dove si notano piccoli e grandi anfratti nei quali a primavera, nidifica il Gruccione, un uccello che ha trovato li un habitat naturale perfetto. Zero inquinamento, macchine pochissime, alcune boscaglie vicine e un bel lago ai bordi della strada, per dissetarsi e bagnarsi e che viene usato spesso per gare di pesca sportiva.

E’ un percorso molto frequentato da persone e famiglie che vanno a passeggiare in questa strada che in una delle varie biforcazioni, conduce a Stacciola, guarda caso sede del ristorante “la Grotta di Tufo”.

Ma tornando alla gara, le formazioni capitanate dagli espertissimi Bugugnoli Cristian e Narducci Paolo, si daranno battaglia sabato 18 a partire dalle ore 13,15. Una sfida incredibile che mi dicono per certo, non fa dormire alcuni dei protagonisti da qualche notte, oltre naturalmente a quelli che avrebbero voluto prendere parte a questa sfida. Anche i Sindaci dei 2 Comuni interessati, Sorcinelli e Barbieri, sono ansiosi di conoscere i vincitori, felici a prescindere dall’esito finale. Ma sappiamo che entrambi ci tengono molto. Il Sindaco di San Costanzo in primis, in quanto suo padre e’ stato un grande giocatore di formaggio.

Nicola Barbieri ci terrebbe invece, a proseguire la sua striscia di Sindaco vincente in quanto onorato dai successi della nazionale di pallavolo italiana dei concittadini marottesi e del titolo di campioni di ruzzola nazionale a squadre Serie A e B nel 2021 dei mondolfesi.

Il premio in palio per chi vincerà, oltre la forma di formaggio dell’avversario, sarà il titolo di super esperto del lancio del formaggio che riempirà di orgoglio i vincitori e darà loro il diritto di sfottere gli avversari per un anno intero. Pare siano già in corso le scommesse, tutte consistenti in bevute da consumare al Circolo di Centocroci. Il Deus ex macchina, Federico Piccioli a cui va il gran merito dello svolgimento di queste manifestazioni, sarà attentissimo oltre che a consolare i perdenti, a fare rispettare dagli aitanti atleti il rigorosissimo regolamento tutto racchiuso nell’Art 1 che recita…… Non grattare.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: