La casetta porta libri di Sant’Orso torna a disposizione della comunità

La casetta porta libri di Sant’Orso torna a disposizione della comunità

FANO – La casetta porta libri nel quartiere di Sant’Orso è stata riconsegnata alla comunità. Il prezioso contenitore era stato colpito dalle fiamme durante l’incendio appiccato al parco giochi di Sant’Orso da alcuni ragazzi a novembre, durante gli incresciosi episodi legati alla festività di Hallowen. Gli stessi ragazzi, riconoscendo la gravità delle loro azioni, in questi mesi con la supervisione della Polizia Locale hanno iniziato un percorso nel quale si sono impegnati a restituire alla città il bene distrutto. Il manufatto è stato realizzato da una ditta specializzata in strutture in legno ed è stato arricchito e impreziosito dal lavoro manuale dei ragazzi autori del gesto e delle loro famiglie.

“E’ sempre apprezzabile – afferma il sindaco Seri – vedere che chi commette un errore, cerchi di porre rimedio. La nostra città si identifica con i valori di libertà, rispetto e altruismo. Questi ragazzi hanno iniziato un percorso che ha portato a restituire alla comunità il bene sottratto. In questo modo viene trasmesso un messaggio valoriale che evidenzia la volontà di impegnarsi, di riscattarsi e di rimettersi in gioco”.

“Un progetto di restituzione alla città guidato dalla Polizia Locale insieme ai ragazzi e alle loro famiglie. Si può sbagliare ma si può e si deve rimediare e non c’è niente di più bello che vedere prendere forma a qualcosa di bello, frutto di un lavoro di squadra e della propria consapevolezza – dichiara l’assessora Sara Cucchiarini alla Polizia Locale – La casetta ha già ricevuto la sua prima donazione di libri per ragazzi e adulti da parte della Memo – Mediateca Montanari del Cremi e della ‘Città dei bambini e delle bambine’. La nostra città sarà tanto più bella se chi la abita, vive nel rispetto di se stesso e del prossimo”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: