Venerdì a Jesi manifestazione di Rifondazione per difendere il lavoro pubblico

Venerdì a Jesi manifestazione di Rifondazione per difendere il lavoro pubblico

JESI – Dopo il presidio ad Ancona, il Partito della Rifondazione comunista, continua la sua campagna di sensibilizzazione ed informazione con un presidio-volantinaggio venerdi 18 dicembre alle ore 10.00 nei pressi dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi.

La vicenda della pandemia coronavirus, ha portato allo scoperto, la debolezza strutturale del sistema pubblico italiano, vessato da 30 anni di tagli, messi in essere dai vari governi che si sono succeduti siano essi stati di centrodestra o centrosinistra,

Settori importanti quali la sanità, la scuola, i trasporti locali hanno dimostrato anche ai più coriacei che privato è bello, non regge alla prova dei fatti.

C’e’ bisogno di un’inversione di tendenza veloce, sostanziosa, che riporti i servizi esternalizzati all’interno delle strutture pubbliche, che si assuma personale per rendere i servizi efficienti, che si smetta di favorire i privati e si rispetti la legislazione vigente a  partire dalle liste di attesa almeno nella sanità!

Le nostre proposte sintetizzate nei nostri volantini, speriamo diventino occasione di confronto con i cittadini, che pagano il costo di certi servizi, con le organizzazioni sindacali, che dovrebbero tutelare i lavoratori, lavoratrici, che in questa grave situazione continuano a rimanere al loro posto di lavoro.

Le istituzioni, debbono ritornare ad amministrare il bene comune, l’interesse generale, ai profitti ed alle imprese ci pensano già i padroni ed i loro sodali.

il Partito della Rifondazione comunista sostiene il lavoro pubblico ed i diritti dei lavoratori – c’è bisogno di più pubblico subito.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: