Il Movimento Urbino Città Ideale vicino alle donne e agli uomini impegnati in prima linea nell’emergenza sanitaria

Il Movimento Urbino Città Ideale vicino alle donne e agli uomini impegnati in prima linea nell’emergenza sanitaria

URBINO – Il Movimento Urbino Città Ideale ha inserito come basilare fondamento, nel proprio Statuto e nei comportamenti dei fondatori il senso della convivenza di genere, del rispetto reciproco, dell’agire per superare le disuguaglianze, per arrivare alla parità di genere praticata e non imposta. Questo porta a ricordare, ai componenti del movimento e a tutti, la data dell’otto marzo, come data simbolo di un evento. Oltre all’otto marzo si è impegnati negli altri 364 giorni dell’anno perché alle donne, tutte le donne del mondo, vengano garantiti diritti, uguaglianza e valore alla positiva presenza nella società.

“Il pensiero degli uomini e delle donne del Movimento – si legge in una nota – va alle donne che in troppi paesi del mondo vengono umiliate e costrette a subire violenza, fisica e psicologica, da parte di uomini incapaci di capire, anzi a non voler capire.

“Non si deve ricorrere alle quote rosa o usare i bilancini ammiccando valutazioni nella diversità di genere. Nella esperienza associativa vissuta il Movimento vorrebbe comunicare il bello delle scelte fatte: una lista presentata per le elezioni formata da 8 donne e 6 uomini, 2 uomini e 2 donne tra i più votati, gli uni e gli altri per una vita più serena e gioiosa. In questi giorni di emergenza sanitaria, il nostro pensiero va alle tante donne e tanti uomini impegnati in prima linea a curare tante persone, grazie a loro tutto andrà bene.

“Viva l’8 marzo. Viva le donne …e gli uomini, in pace in tutto il mondo”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: