Una petizione per una gestione sostenibile della spiaggia di velluto: avviata a Senigallia una raccolta di firme

Una petizione per una gestione sostenibile della spiaggia di velluto: avviata a Senigallia una raccolta di firme

SENIGALLIA – “La spiaggia non può essere trasformata in una pista da motocross”. Il neo-costituito Comitato per la salvaguardia della spiaggia di ponente continua la sua battaglia ed avvia una raccolta di firme su una petizione da presentare in Comune “per una gestione sostenibile della spiaggia di velluto”.

L’invito a firmare la petizione è arrivato in tutte le case dei quartieri interessati, quelli che maggiormente gravitano sulla spiaggia di ponente.

Centinaia e centinaia di metri quadrati di spiaggia – scrivevano nei giorni scorsi i responsabili del Comitato – deturpati per una pista di motocross: oli e gas di scarico dei motori che andranno a mescolarsi con la sabbia e a dissolversi nell’aria”.

“Il nostro “disappunto”, oltre che verso gli organizzatori – si leggeva inoltre in un recente intervento del Comitato per la salvaguardia della spiaggia di ponente -, si rivolge all’Amministrazione comunale che si professa rispettosa dell’uomo e del  territorio e  poi autorizza questo genere di manifestazioni”.

“Chiediamo che in futuro – si leggeva sempre nell’intervento del Comitato – vengano fatte scelte diverse e più responsabili; scelte compatibili con l’ambiente e le persone che ci vivono”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: