Rifiuti abbandonati anche in via Berardinelli: ecco perché servono le foto-trappole annunciate dal sindaco di Senigallia

Rifiuti abbandonati anche in via Berardinelli: ecco perché servono le foto-trappole annunciate dal sindaco di Senigallia

SENIGALLIA –  Il sindaco, proprio l’altro giorno, è stato chiarissimo: “A Senigallia è in arrivo un vero e proprio giro di vite per i maleducati che abbandonano i rifiuti lungo la strada, nei campi e nei fossi”.

Dopo la fase di sperimentazione, partita la scorsa estate, l’Amministrazione comunale è infatti pronta ad attivare, su tutto il territorio, una serie di foto-trappole per stanare gli incivili che saranno sorpresi a sporcare e ad inquinare, in modo da poterli perseguire nei termini di legge.

Tali strumenti, collocati in modo da non essere scorti, saranno posizionati a rotazione nei luoghi dove maggiormente si verificano gli abbandoni di rifiuti in modo da immortalare la targa del veicolo del trasgressore.

E proprio oggi un cittadino molto attento ai problemi di Senigallia, Silvano Cingolani Frulla, ci ha inviato le immagini di alcuni cumuli di rifiuti abbandonati in via Berardinelli, proprio all’ingresso dell’ex discoteca Shalimar.

Nell’area, probabilmente di notte, hanno gettato di tutto, comprese delle lastre di cartongesso.

Lo stesso Silvano Cingolani Frulla ha anche provveduto a segnalare la presenza dei rifiuti in Comune.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: