Aziende presenti nel mercato globale, ora è vietato fallire

Aziende presenti nel mercato globale, ora è vietato fallire

Le opportunità offerte dalla riforma del Codice della Crisi e dal nuovo Fondo Centrale di Garanzia. Un convegno di interesse macroregionale promosso da Bcc Fano analizza le recentissime normative e offre preziosi strumenti e suggerimenti agli imprenditori, con particolare attenzione ai piccoli e agli artigiani. Appuntamento giovedì 10 ottobre a Fano

FANO – Nuove misure per rilevare tempestivamente gli stati di crisi aziendale e mettere in atto i correttivi necessari a salvare le imprese e il contesto sociale collegato, ma anche una riforma del Fondo centrale di garanzia scritta per agevolare l’accesso al credito sulla base di precisi criteri.

Sono i temi al centro del convegno di interesse macroregionale promosso dalla BCC Fano in collaborazione con MGI – Studiopragma di Fano “Organizzazione e pianificazione d’impresa – La riforma del Codice della Crisi e del Fondo Centrale di Garanzia come opportunità di crescita”, in programma il 10 ottobre 2019 alle 16,30 nella Sala conferenze del Tag Hotel in via Einaudi. Le procedure introdotte dal nuovo Codice della Crisi d’impresa e dell’insolvenza (decreto legge 14/2019) si profilano infatti come un’interessante opportunità per le PMI e assumono ancor più rilevanza in un territorio come quello fanese e marchigiano che ha costruito il suo successo sul tessuto dell’artigianato e della piccola imprenditoria.

Con questa riforma, che introduce precise modifiche alla normativa fallimentare, l’Italia si adegua alle normative europee in materia mettendo in atto strumenti utili a riconoscere anzitempo la crisi ed evitare il più possibile situazioni irreversibili e tutte le conseguenze che, generalmente, si ripercuotono su lavoratori e loro famiglie, creditori e comunità. «La riforma è una ottima opportunità per dare nuovo slancio e riorganizzare il sistema imprenditoriale in generale, con particolare attenzione all’ossatura delle PMI – osserva Giorgio Gragnola di MGI – Studiopragma -. Perché nella crescente complessità del mercato globale, l’organizzazione di impresa è elemento strategico fondamentale per guadagnare e mantenere competitività. Chi ne è privo è destinato, prima o poi, a soccombere».

Altro aspetto strettamente collegato riguarda il Fondo Centrale di Garanzia, decisivo per sostenere investimenti e crescita e, proprio per questo, riformato nel marzo scorso in modo tale da offrire strumenti e dati adeguati per calcolare la probabilità di inadempienza. Ad approfondire il nuovo modello di valutazione, basato sul meccanismo di rating, sarà il dott. Sandro Di Cicco, Responsabile Agevolazioni Iccrea Banca Impresa, componente del gruppo di lavoro Microcredito CNDCEC (Commercialisti ed esperti contabili). In un panorama imprenditoriale riorganizzato e monitorato a livello di bilanci, la nuova norma agevola l’accesso al credito il più possibile al riparo da inadempienze e favorisce un proficuo dialogo banca-impresa.

«Queste due riforme assumono un’importanza fondamentale per mantenere sano e far crescere il nostro sistema imprenditoriale ed economico – spiega il Presidente BCC Fano Romualdo Rondina -. Come banca locale, fortemente radicata nel territorio e votata al suo sostegno socio-economico, abbiamo proposto questo appuntamento con l’obiettivo di essere al fianco e di aiuto ai tanti piccoli imprenditori ed artigiani che costituiscono una grandissima ricchezza per la comunità».

Il convegno, dopo l’introduzione del Presidente BCC Fano Rondina e il saluto istituzionale del Sindaco di Fano Massimo Seri, aprirà i lavori con la relazione sul nuovo assetto organizzativo aziendale alla luce della recente normativa a cura del professor Claudio Grossi, Docente Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. A trasferire sul terreno della quotidianità operativa la riforma ci penseranno le relazioni di Francesco Bartolucci e Roberto Spaccini, dottori commercialisti dello studio MGI – Studiopragma, mentre il dott. Sandro Di Cicco, Responsabile Agevolazioni Iccrea Banca Impresa e componente gruppo di lavoro Microcredito CNDCEC, tratterà gli aspetti del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI e la sua riforma. A seguire la presentazione di un caso aziendale e il dibattito aperto al pubblico.

La partecipazione è gratuita, ma è necessario registrarsi on-line alla pagina www.bccdifano.it/convegnoimprese

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it