Il Coordinamento Marche “No al muro, sì al mare” deluso e preoccupato dopo l’incontro al Ministero

Il Coordinamento Marche “No al muro, sì al mare” deluso e preoccupato dopo l’incontro al Ministero

ANCONA – Il Coordinamento Marche “No al muro, sì al mare” ha apprezzato la presenza di tanti sindaci della costiera marchigiana, capitanati dal presidente dell’Anci e l’appoggio della Regione Marche, alla conferenza dei servizi riguardante il Comune di Mondolfo tenutasi a Roma, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

“Tutte queste istituzioni – si legge in un documento diffuso oggi –  si sono espresse contrariamente al progetto delle barriere durante l’incontro avvenuto prima della conferenza, sostenendo la battaglia dei comitati.

“Contrariamente il Coordinamento ha constatato una assoluta dimenticanza delle istanze marchigiane da parte delle istituzioni nazionali presenti al tavolo. Sia Rfi, responsabile del progetto e che aveva fatto importanti aperture negli ultimi periodi, sia l’Ispra che soprattutto il Ministero dell’Ambiente con il loro parere positivo al progetto barriere – si legge sempre nel documento – hanno manifestato una assoluta mancanza di sensibilità per i cittadini delle Marche e per le loro ragionevoli preoccupazioni di natura ambientale, paesaggistica e di salute.

“Nonostante si sapesse che la giornata di ieri sarebbe stata difficile, la battaglia del coordinamento contro il muro continua con più determinazione – conclude la nota – per bloccare un progetto sbagliato, obsoleto e sovradimensionato rispetto alle finalità”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it