Due super appuntamenti a Senigallia per il Festival Internazionale di Teatro Popolare Bacajà

Due super appuntamenti a Senigallia per il Festival Internazionale di Teatro Popolare Bacajà

SENIGALLIA – Prosegue a vele spiegate il Festival Internazionale di Teatro Popolare Bacajà, che ieri ha bissato il successo della serata inaugurale.

Una giornata intensa che ha preso il via col workshop di drammaturgia e seguito dall’incontro pre-spettacolo tenuti dalla pluripremiata autrice teatrale Sonia Antinori che ha saputo affascinare il folto pubblico attraverso un filo di pensiero colto ed umano e lo ha condotto alla scoperta dello spettacolo “Teoria della classe disagiata”.

In scena, gli attori marchigiani Giacomo Lilliù e Matteo Principi, che per i temi trattati ed il linguaggio innovativo sono riusciti a creare e sostenere con energia passionaria ed istrionica presenza la performance ed il successivo incontro con il pubblico.

Un teatro La Fenice che è stato vissuto in ogni momento della giornata e in ogni suo spazio, divenendo così, ancora una volta, un vero e proprio villaggio teatrale.

Vi invitiamo quindi ai prossimi due appuntamenti della settimana:

  • Giovedì 11 luglio, alle ore 21.30 lo spettacolo di Flavio Albanese, “Leonardo – il codice del volo”, preceduto alle 20.45 dall’incontro nel foyer con il Dott. Mattia Crivellini, direttore di Fosforo e la Prof.ssa Giovanna Sapio, docente di Storia dell’Arte;
  • Venerdì 12 luglio, sempre alle 21.30, sarà la volta di “Letizia va alla guerra – la suora, la sposa e la puttana”, spettacolo vincitore del premio ECCE DOMINAE 2015 per Miglior attrice e premio della critica, drammaturgia di Agnese Fallongo, regia di Adriano Evangelisti con Tiziano Caputo e Agnese Fallongo, preceduto alle ore 20.45 dall’incontro, tra letteratura e storia, con il Prof. Nicola Mancini, insegnante di Storia e Filosofia ed attivista dello Spazio Autogestito Arvultura e la Prof.ssa Paola Via con il sostegno del “Movimento Donne contro i Fascismi”.

In ognuna delle serate, dalle ore 19.30, sarà aperto il Bar Plastic Free del teatro con prodotti locali del Birrificio Oltremondo, Cantina Tomassetti e Ser Caramello.

Ricordiamo inoltre che è ancora possibile, per un paio di giorni, iscriversi al workshop di teatro fisico “Essere o non essere” – Presenza assenza dell’attore/danzatore, condotto dalla danzatrice ed attrice Simona Lisi.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it