Gli scopritori delle Grotte di Frasassi si raccontano ai turisti

 Gli scopritori delle Grotte di Frasassi si raccontano ai turisti

Domenica 30 settembre gli speleologi che per primi fecero ingresso nel complesso ipogeo marchigiano tra i più celebri al mondo affiancheranno i turisti nel percorso di visita. L’iniziativa, organizzata dalle Grotte di Frasassi, si terrà in occasione del 47° anniversario della scoperta avvenuta il 25 settembre del 1971

GENGA – Un sasso lanciato nel vuoto. I cinque secondi di attesa, prima del rintocco che preannunciava una grande scoperta. L’emozione e le suggestioni della calata nelle Grotte di Frasassi raccontate dalla viva voce degli scopritori. Così, per tutta la giornata di domenica 30 settembre, in occasione del 47° anniversario della scoperta del complesso ipogeo tra i più noti al mondo, gli speleologi che cambiarono le sorti di un intero territorio, si metteranno a disposizione dei turisti per condividere con loro la magia di quegli istanti. Un’iniziativa caldamente voluta e sostenuta dalle Grotte di Frasassi che così hanno deciso di voler rendere omaggio ai visitatori nel periodo in cui ricade questa storica ricorrenza.

Era il 25 settembre del 1971 quando il gruppo speleologico del CAI di Ancona fece, per la prima volta, ingresso nelle Grotte di Frasassi. Lo stupore e la cascata di sensazioni vissute da quei giovani speleologi potranno essere rivissute per un’unica giornata domenica 30 settembre.

I turisti presenti alle Grotte di Frasassi si troveranno, infatti, ad essere affiancati durante il tour proprio dagli scopritori, oltre che dalle guide tradizionali, per ricevere, quale prezioso omaggio, il racconto di un momento storico che ha cambiato completamente il quadro turistico del territorio. Aggiungendo al patrimonio ambientale marchigiano e italiano un sito dal valore inestimabile e di rilevanza internazionale.

Il Consorzio Grotte di Frasassi, per tutta la giornata di visite di domenica 30 settembre, offrirà dunque ai turisti un’occasione unica e irripetibile: poter avanzare lungo il percorso, passo dopo passo, insieme agli scopritori delle Grotte di Frasassi.

Quarantasette anni dopo quel 25 settembre del ’71, il ricordo di quegli attimi è ancora vivido e forte nella memoria di quei ragazzi allora poco più che ventenni. E come un viaggio nella macchina del tempo, si tornerà al giorno che cambiò per sempre la storia di Genga-Frasassi.

Info: booking@frasassi.com

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it