Venerdì al teatro La Fenice un grande evento per riunire tutte le Consulte comunali di Senigallia

Venerdì al teatro La Fenice un grande evento per riunire tutte le Consulte comunali di Senigallia

SENIGALLIA – “Vivere con… uguaglianza”. È il tema che le sei Consulte comunali della Città di Senigallia – Cultura, Gemellaggi, Giovani, Immigrati, Sport e Volontariato – hanno scelto per la seconda edizione dell’iniziativa da esse organizzata in maniera congiunta. Un evento molto atteso che si terrà il prossimo venerdì 27 aprile al teatro “La Fenice” con inizio alle ore 21, grazie al patrocinio del Comune di Senigallia e dalla Fondazione Città di Senigallia.

Uguaglianza, dunque: un concetto che sarà il filo conduttore di tutta la serata nelle varie espressioni che verranno messe in scena. Grandi protagonisti saranno – ancora di più quest’anno – i giovani, con la partecipazione dei cinque istituti superiori con sede a Senigallia. Si passerà dalla forma teatrale con il “Corinaldesi”, alla danza con “Panzini”, “Perticari” e “Medi”, fino alla moda con una sfilata decisamente particolare proposta dal “Padovano”. Alcuni studenti degli stessi istituti arricchiranno la serata con brevi brani costituzionali di diversi Paesi del mondo, per celebrare i 70 anni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e della Costituzione della Repubblica Italiana.

E poi la musica, altra componente fondamentale, con due momenti – cameo di rilevante spessore: sono infatti in programma le esibizioni del Maestro Federico Mondelci, che sarà accompagnato dall’Orchestra di sassofoni del Conservatorio “Rossini” di Pesaro, e della Big Band della Scuola di musica “Bettino Padovano” diretta da Samuele Garofoli, a cui anche in questa occasione sarà riservato il gran finale della serata.

A rappresentare tutte insieme il senso di appartenenza e di condivisione dei valori forti della nostra comunità saranno ancora le Consulte comunali, con alcuni interessanti progetti espressione della loro continua attività. All’iniziativa – ideata e condotta da Fabio Girolimetti dell’agenzia Nerosubianco – porteranno un saluto i rappresentanti istituzionali degli enti che dal primo momento l’hanno sostenuta: il sindaco del Comune di Senigallia Maurizio Mangialardi e il presidente della Fondazione Città di Senigallia Michelangelo Guzzonato.

“Voglio ringraziare sentitamente le nostre consulte e le nostre scuole – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – che quotidianamente lavorano per costruire la nostra comunità: obiettivo difficilissimo di questi tempi, in cui sembra sempre più prevalere l’io sul noi.  Oggi il volontariato rappresenta una componente importante della nostra vita sociale e soprattutto una forza capace di riaggregare una società frantumata dagli egoismi. Con questa festa, possiamo dimostrare che è possibile lavorare e stare insieme su principi solidi per creare qualcosa di grande e bello per tutti”.

“Un’iniziativa molto importante – aggiunge Francesco Mancini della Fondazione Città di Senigallia – che riesce a far colloquiare chi si spende per gli altri”.

All’organizzazione di questo progetto stanno da tempo lavorando, con grande passione, i rappresentanti delle stesse Consulte: Remo Morpurgo per la Cultura, Elisabetta Paolozzi e Gianna Prapotnich per i Gemellaggi e le Relazioni Europee, Mohamed Malih ed Elena Niculae per gli Immigrati, Domenico Ubaldi per lo Sport, Anna Magi e Vania Bucci per il Volontariato, fino a Tommaso Conti, recentemente eletto presidente della Consulta dei Giovani. Grande merito va anche ai dirigenti scolastici ed ai docenti referenti dei cinque Istituti superiori senigalliesi, che con la stessa passione hanno subito sposato l’iniziativa, contribuendo a “costruire” una serata con tanti momenti di riflessione ed altrettanti di spettacolo.

L’ingresso è libero, la cittadinanza è invitata a partecipare.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it