Maurizio Perini: “Non mi faccio intimidire, Senigallia Bene Comune porga a me e all’intero Consiglio comunale le sue scuse”

Maurizio Perini: “Non mi faccio intimidire, Senigallia Bene Comune porga a me e all’intero Consiglio comunale le sue scuse”

SENIGALLIA – Neppure l’arrivo del nuovo anno ha contribuito, a Senigallia, ad abbassare i toni del dibattito politico. Dopo la richiesta di dimissioni avanzata dalla Lista civica Senigallia Bene Comune, c’è da registrare la replica di Maurizio Perini, consigliere comunale della Lista Progetto Comune.

“Non capisco – scrive il consigliere comunale –  questo accanimento nei miei confronti e questa uscita che colpisce la mia persona con affermazioni false. Avevo infatti anticipato con una mail al Presidente del Consiglio la mia assenza per motivi lavorativi, prima fuori Senigallia e poi nel tardo pomeriggio in città. Lo stesso Dario Romano nel corso della seduta mi risulta avere esposto questa giustificazione ai consiglieri presenti.

“Tuttavia – aggiunge Maurizio Perini – sono comunque venuto in consiglio poiché dovevo parlare con la consigliera Angeletti sul tema della ludopatia, difatti nel video pubblicato da SbC si vede chiaramente che la chiamo per discutere fuori aula di quello che è un tema sul quale a brevissimo sarà indetta una Commissione.

“Terminato questo colloquio – scrive sempre sulla sua pagina Fb, Maurizio Perini – ho semplicemente cercato di anticipare il secondo incontro di lavoro che però si è prolungato oltre quello che avevo preventivato e quindi non sono fisicamente riuscito a tornare. Certo è che per marcare la mia presenza in aula ho inserito la tessera ma non ho preso parte al voto perché appunto non avevo potuto assistere alla discussione. Ora nell’articolo che mi diffama addirittura definendomi “indegno” ci si inventa che sarei stato a giocare a calcetto. Amo lo sport e lo pratico ma la mia assenza come dimostrano i fatti era per motivi più seri che magari sono sfuggiti durante l’appello fatto dal Presidente Romano.

“Ora questo episodio di linciaggio mediatico basato su un falso non cambia di una virgola il mio modo di fare politica, basandomi sui fatti e sulle verità. Non mi faccio intimidire e spero che il rappresentante della lista SbC o chi ha creato il video ed il comunicato, compreso l’errore – conclude Maurizio Perini -, porga a me e all’intero consiglio comunale le sue scuse”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: