MONDOLFO / Per il Comitato Cittadino l’ispettore ambientale resta un “fantasma”

MONDOLFO / Per il Comitato Cittadino l’ispettore ambientale resta un “fantasma”

MONDOLFO – “A tutti i residenti sta a cuore il decoro urbano e la sicurezza dell’intero territorio comunale e quindi l’installazione di un servizio di video sorveglianza non può che trovarci concordi.

Sempre con il “beneficio d’inventario”, ossia con la verifica puntuale dei risultati che il sistema produrrà”. Inizia così un interessante intervento del Comitato Cittadino Mondolfese.

“Come al solito – si legge sempre nel documento – i “proclami” della nuova Giunta sono eclatanti ed anche imprecisi.

“Ad un certo punto del comunicato, diffuso attraverso i media, relativo all’implementazione del sistema di video sorveglianza, si afferma: “..nel territorio continuerà ad essere presente la figura dell’Ispettore Ambientale..”.

“Ci risulta, in base ai documenti, del Comune, disponibili in rete che la figura dell’ispettore ambientale non esista in ruolo. Chi è dunque questo “personaggio”, un fantasma, presente solo nella mente di qualcuno?

“Si è modificata la Pianta Organica del Comune nottetempo? Forse, l’ispettore ambientale citato, è un dipendente di un altro Comune, di un’altra Azienda o forse è semplicemente un volontario?

“Va bene che la Giunta Barbieri, nel suo programma di mandato, ha incluso la “semplificazione della macchina comunale attraverso la sburocratizzazione delle procedure”, ma “inventarsi” una figura dipendente che, per legge, ha dei compiti ben precisi, il quale non può essere sostituito nelle mansioni da altri, ci sembra oltremodo eccessivo. Ci si aspetta – conclude la nota del Comitato Cittadino Mondolfese – che si faccia chiarezza”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it