Giovane tunisino arrestato per spaccio di droga

Giovane tunisino arrestato per spaccio di droga

Bloccato al porto di Ancona dai carabinieri della Tenenza di Falconara. Quarantaduenne falconarese fermato nella notte per resistenza a pubblico ufficiale

Giovane tunisino arrestato per spaccio di droga

FALCONARA – Nella mattinata personale della Tenenza Carabinieri di Falconara M.ma, ha tratto in arresto H.M. classe 1982, nella flagranza dei reati di spaccio di eroina e resistenza a pubblico ufficiale. L’operazione è scaturita da delle segnalazioni inoltrate da alcuni lavoratori portuali che avevano notato un anomalo via vai di tossicodipendenti dirigersi quotidianamente nelle vicinanze della Fiera della pesca.

Gli investigatori della Tenenza hanno deciso di approfondire le segnalazioni e, mimetizzati tra i clienti dei pescherecci, nella mattinata odierna, si sono appostati nella zona portuale. In effetti, dopo pochi minuti di attesa, i militari hanno notato sopraggiungere, in sella ad una mountain bike un “volto noto”, e cioè un tunisino che pochi mesi prima avevano già arrestato sempre nei pressi del porto per spaccio di eroina. Il tunisino si è diretto verso un parcheggio attiguo alla Fiera della pesca dove, ad attenderlo, c’erano già due anconetani con problemi di tossicodipendenza. A questo punto due buste di eroina passavano dalle mani del tunisino a quelle degli acquirenti che consegnavano in pagamento diverse banconote.

I militari, intuendo quanto stava per accadere, si erano già avvicinati ai tre e, assistito allo scambio, si palesavano intimando loro l’alt. Il tunisino viceversa, vistosi spacciato, tentava il tutto per tutto ed in sella alla sua bici tentava la fuga puntando uno dei militari e minacciando di investirlo. Il carabiniere riusciva all’ultimo a schivare l’impatto e a far perdere l’equilibrio al fuggitivo che finiva a terra. Dopo una breve colluttazione, l’uomo veniva ammanettato e condotto nelle camere di sicurezza della Tenenza dove attenderà le decisioni dell’autorità giudiziaria dorica.

Nella nottata dello scorso sabato, inoltre, la Tenenza carabinieri di Falconara M.ma ha tratto in arresto un falconarese di anni 42, per resistenza a pubblico ufficiale procedendo inoltre nei suoi confronti a piede libero per guida in stato di ebbrezza.

Nel corso di un controllo alla circolazione stradale, un equipaggio della Tenenza fermava l’uomo alla guida dell’auto; il falconarese presentava tutti i sintomi dello stato di ebbrezza ed i militari, pertanto, constatato il suo rifiuto a sottoporsi ai relativi accertamenti, gli ritiravano la patente di guida, procedendo inoltre al fermo del veicolo. L’uomo, in preda ai fumi dell’alcol, non riusciva a farsi una ragione dell’accaduto e tentava di intrufolarsi all’interno dell’auto di servizio per riprendere il documento di guida. I militari lo bloccavano prontamente ed a questo punto l’uomo iniziava prima a spintonarli e poi a colpirli costringendo i due militari a bloccarlo contro l’autovettura ed apporgli le manette di sicurezza. Nella mattinata odierna l’autorità giudiziaria, ritenendo di non dover richiedere misure cautelari detentive, ne disponeva la liberazione. L’uomo pertanto, in precedenza agli arresti domiciliari, potrà affrontare da libero la relativa udienza di convalida.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it