Inaugurata a Senigallia la caserma dell’Ufficio locale marittimo

Inaugurata a Senigallia la nuova caserma dell’Ufficio locale marittimo 

I lavori di manutenzione e ristrutturazione della casermetta rappresentano un importante recupero delle architetture originali

Inaugurata a Senigallia la caserma della Capitaneria di Porto Inaugurata a Senigallia la caserma della Capitaneria di Porto Inaugurata a Senigallia la caserma della Capitaneria di Porto Inaugurata a Senigallia la caserma della Capitaneria di Porto

SENIGALLIA – Si è svolta questa mattina la cerimonia per l’inaugurazione della caserma intitolata  al “2° Capo Cps Pierdiluca Urbano”, situata in via Banchina di Levante del porto di Senigallia.

A prendervi parte, il direttore marittimo delle Marche, Contrammiraglio Francesco Saverio Ferrara, il vescovo di Senigallia, Franco Manenti, il comandante dell’Ufficio marittimo locale, Cristoforo De Giuseppe, il provveditore delle Opere pubbliche per le Regioni Toscana, Marche e Umbria, Maria Lucia Conti, il dirigente del provveditorato, Carla Macaione, e il sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi.

I lavori di manutenzione e ristrutturazione della casermetta rappresentano un importante recupero delle architetture originali e degli stilemi cromatici che lo porranno in sintonia col paesaggio costruito circostante. A breve partiranno anche gli interventi finalizzati al restyling dell’involucro edilizio del Faro di Senigallia e la progettazione del recupero dell’ex stabile OO.MM. sull’altro lato del canale.

“Un risultato – ha detto il sindaco Mangialardi – frutto della feconda collaborazione tra l’Amministrazione comunale, la Capitaneria di Porto, il Provveditorato delle Opere pubbliche e, soprattutto, l’Ufficio Opere Marittime  di Ancona, struttura del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha investito importanti risorse nel progetto. Anche grazie a questi interventi di riqualificazione che stanno rendendo l’area sempre più bella e funzionale, oggi il porto di Senigallia si propone sempre di più come naturale prolungamento della città sul mare: un luogo pienamente fruibile da cittadini e turisti. Un sentito ringraziamento anche allo studio Ceccarelli, che ha redatto il progetto, e all’impresa Mentucci, che lo ha realizzato. L’auspicio è che dalla Regione arrivino quanto prima risposte rispetto a un altro tema fondamentale per gli operatori del porto, che è quello dell’escavazione del canale. Ma sono certo che insieme, operando con quell’unità di intenti che ci caratterizza, ce la faremo”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it