Anche l’Università di Urbino partecipa al Festival del Gusto, Tipicità

Anche l’Università di Urbino partecipa al Festival del Gusto, Tipicità

Anche l’Università di Urbino partecipa al Festival del Gusto, Tipicità

L’Ateneo interviene alla manifestazione con un proprio stand. Saranno proposti due eventi nell’ambito dei programmi Teatro dei Sapori e Focus & Dintorni

Anche l’Università di Urbino partecipa al Festival del Gusto, Tipicità

Anche l’Università di Urbino partecipa al Festival del Gusto, TipicitàURBINO – Dal 5 al 7 marzo, l’Università di Urbino parteciperà alla 24a edizione del “Festival del Gusto, Tipicità 2016”. Si tratta di un Salone organizzato dal Comune di Fermo in collaborazione con partner pubblici e privati del territorio, dedicato a imprese, professionisti, gourmet, consumatori e food trotter, che quest’anno propone un programma di oltre 80 eventi, esplorando le diverse dimensioni del cibo, del territorio e del “saper fare”.

La manifestazione muove dall’identità locale, sviluppando un confronto con altre comunità italiane e straniere (l’edizione di quest’anno ospiterà, in particolare, il Parco del Cilento, il circuito delle Piccole Italie e la Federazione Russa) ed è organizzata in tre sezioni: “Food & Wine”, una rassegna dei prodotti enogastronomici della tradizione regionale e delle principali novità del settore (come, ad esempio, le birre artigianali e le produzioni eco-friendly); “Experience”, un percorso attraverso le destinazioni turistiche e gli appuntamenti più rappresentativi delle identità e delle culture locali; “Art & Genius”, il padiglione dedicato all’ingegno creativo, con la presentazione delle griffe e delle icone più significative a livello regionale.

L’Università di Urbino sarà presente alla manifestazione con un proprio stand, proponendo due eventi nell’ambito dei Programmi Teatro dei “Sapori” e “Focus & Dintorni”, con l’obiettivo di presentare l’insieme delle attività didattiche e di ricerca svolte dai docenti e dai ricercatori dell’Ateneo, in ambiti disciplinari diversi, sul tema dell’Agrifood. Il 5 marzo, alle ore 15.00, presso la Sala Picena del Teatro dei Sapori, si svolgerà un incontro dal titolo “A tavola con i protagonisti del Rinascimento” in cui interverranno Rodolfo Coccioni (Dipartimento di Scienze Pure e Applicate di Uniurb) e Daniela Storoni (Titolare di Rinascimento a Tavola ed Esperta di cucina rinascimentale), durante il quale sarà presentato il Corso di Alta formazione dell’Università di Urbino: “La Terra a tavola”. Il 6 marzo, alle ore 18.00, presso la Sala Convegni Crivelli, sarà organizzato un Convegno sulle nuove opportunità delle scoperte scientifiche per la valorizzazione della cultura della terra e del vivere sano dal titolo “Urbino mangiare ideale: quando la scienza incontra le tradizioni per un nuovo rinascimento dell’alimentazione”.

L’introduzione ai lavori è affidata a Elena Viganò, Docente del Dipartimento di Economia, Società, Politica. Seguiranno gli interventi di diversi docenti e ricercatori dell’Ateneo di Urbino: Gervasio Antonelli (Dipartimento di Economia, Società, Politica); Paolo Ninfali e prof.ssa Elena Piatti (Dipartimento di Scienze Biomolecolari); Sabrina Donati Zeppa (Dipartimento di Scienze Biomolecolari), Maria Francesca Ottaviani (Dipartimento di Scienze Pure e Applicate), Piero Sestili (Dipartimento di Scienze Biomolecolari), Antonella Amicucci (Dipartimento di Scienze Biomolecolari), Giovanni Zappia (Dipartimento di Scienze Biomolecolari), Tonino Pencarelli (Dipartimento di Economia, Società, Politica), Riccardo Santolini e Elisa Morri (Dipartimento di Scienze Biomolecolari), Mario Corsi, Bernardo Valli e Massimo Russo (Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Studi Umanistici e Internazionali: Storia, Culture, Lingue, Letterature, Arti, Media). Infine, saranno presentate, nell’area “Art&Genius”, le startup incubate dall’ATS CultLab, realizzato nell’ambito di un Progetto coordinato da Giorgio Calcagnini per l’Università di Urbino, da Carla Danani per l’Università di Macerata e da Letizia Urbani per l’ente di ricerca Meccano. (eg)

Nelle foto:Rodolfo Coccioni e Piero Sestili

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it