Finalmente i bus turistici possono viaggiare a carico completo

Finalmente i bus turistici possono viaggiare a carico completo

Soddisfazione della Confartigianato Trasporto persone: “Una spinta alla ripresa ed al rilancio del turismo marchigiano”

ANCONA – Confartigianato Trasporto Persone Marche comunica che finalmente i Pullman a partire da quelli da turismo possono viaggiare a pieno carico. E’ un importante passo in avanti per la mobilità delle persone e per un concreto sostegno alla ripresa del settore e del turismo in particolare. Il DPCM è stato pubblicato sulla G.U del 14.7.20 contiene un nuovo allegato 2 che regolamenta il trasporto persone su tutte le modalità che sostituisce il precedente allegato n. 15 decaduto e prevede la deroga a particolari condizioni.

Pertanto, afferma Gilberto Gasparoni Segretario di Confartigianato Trasporto Persone Marche ora per tutti i pullman e van superiori a 9 posti sarà possibile derogare con l’utilizzazione delle sedute in verticale ed escludendo un posizionamento faccia a faccia.

Quindi sarà possibile il pieno carico, o quasi, con le prescrizioni indicate consentendo l’utilizzo ottimale del pullman che fino ad oggi poteva essere utilizzato solo per il 50% dei posti.

Confartigianato Trasporti Persone sottolinea che le condizioni saranno possibili per i servizi non di linea (NCC come i Bus Turistici)  effettuati con autobus, ovvero per i servizi di linea commerciali a media e lunga distanza, nonché per trasporto pubblico locale extraurbano con la possibilità di derogare al distanziamento interpersonale di un metro nei pullman con il ricambio dell’aria e con la verifica della temperatura delle persone che saliranno sul pullman, che non sia consentito di viaggiare in piedi, che venga utilizzata la mascherina e che sia rilasciata un’ autocertificazione sul buono stato di salute.

Dopo le numerose battaglie e sollecitazioni finalmente torniamo pertanto al pieno carico per i bus turistici e ad una normativa più trasparente nel trasporto persone anche se permangono comunque restrizioni ed attenzioni da rispettare.

La battaglia di Confartigianato Trasporto Persone ha portato ad un ulteriore risultato concreto ed in ambito nazionale, evitando che singole Regioni rimanessero indietro.

Ora Confartigianato proseguirà nel rivendicare il coinvolgimento dei Bus Turistici nel TPL che sicuramente non potrà effettuare i sovraccarichi del passato, nella ripresa, con carichi completi per gli scuolabus ed i veicoli fino a 9 posti per taxi e NCC. Un comparto importante afferma Gasparoni di Confartigianato Trasporti quello del trasporto persone che conta quasi 400 aziende nella regione con oltre 1000 veicoli al servizio della mobilità delle persone e dello sviluppo turistico.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: