Arrivano gli incentivi per l’apertura di nuove attività nel centro storico di Cartoceto

Arrivano gli incentivi per l’apertura di nuove attività nel centro storico di Cartoceto

 L’assessore al Bilancio Mariotti: “Previsti altri provvedimenti per lo sviluppo del tessuto economico locale”

CARTOCETO – Previsti altri interventi e risorse per incentivare l’apertura di nuove attività nel centro storico di Cartoceto.

Ad annunciarlo è l’assessore al Bilancio Michele Mariotti. «In questi anni – spiega Mariotti – l’attenzione si è focalizzata sulle politiche per mantenere e valorizzare i servizi al cittadino che in altri comuni simili al nostro, per grandezza e conformazione, sono andati perduti – continua – nel capoluogo, non senza sforzo, è stato mantenuto l’ufficio postale, la farmacia, le scuole. Con il ripristino delle mura crollate in piazza, poi, è stata possibile anche la riapertura del bar cittadino. Ma non solo – continua – sono state messe in campo, infatti, anche numerose iniziative di promozione turistica del territorio, basti pensare, da questo punto di vista, alle collaborazioni con i canali televisivi nazionali, ai press tour, alle testate turistiche nazionali di riferimento. All’evoluzione che negli anni ha avuto la storica Mostra Mercato dell’Olio e dell’Oliva, connotandosi anche nella sua veste festivaliera di Cartoceto Dop, il Festival, così come alla presenza importante di Cartoceto e delle sue peculiarità, all’interno dell’evento internazionale Expo e del circuito del Food Brand Marche. Iniziative che hanno particolarmente evidenziato la ricchezza del territorio, generando un crescente afflusso turistico, del quale hanno certamente beneficiato le attività del territorio».

Allo studio, un passo ulteriore rispetto a quanto già fatto. «In concertazione con le associazioni di categoria, – continua l’assessore – e in linea con le politiche di questa Amministrazione in termini di sostegno e di flessibilità degli strumenti che possano agevolare l’iniziativa privata, fonte di lavoro e sviluppo di un territorio, saranno previsti incentivi per chi apre una nuova attività economica nel centro storico. Stiamo studiando – racconta Mariotti – sia riduzioni tributarie, sia contributi a fondo perduto, che possano accompagnare nei primi anni le nuove iniziative imprenditoriali, per tutelarne la sopravvivenza e sostenerne la crescita».

Il nesso tra densità demografica e servizi al cittadino è sempre molto forte ed è proprio per questo motivo che l’Amministrazione Comunale sta lavorando per istituire leve e strumenti che sorreggano la progettualità di nuovi piccoli imprenditori, che vorranno aprire nuove attività all’interno del borgo storico.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it