Anche Checco Zalone ha usato una carabina Benelli

Anche Checco Zalone ha usato una carabina Benelli. In Quo vado il mago degli incassi l’ha scelta come arma per conquistare la sua amata

Anche Checco Zalone ha usato una carabina BenelliURBINO – Lo stile Benelli Armi di Urbino nasce dall’attenzione per il cliente, dalla passione della sua dell’inimitabile squadra e dall’eleganza. Tutto ciò emerge anche nella carabina Argo E, caratteristiche probabilmente riconosciute anche dal genio della commedia italiana e dal mago degli incassi Checco Zalone che l’ha scelta come arma per conquistare la sua amata mostrando le sue doti di preciso tiratore nell’anestetizzare un grande orso, durante il suo ultimo strabiliante successo “Quo Vado”, che tutti abbiamo appena visto al cinema e che si sta avviando verso il record assoluto di introiti in Italia.

Anche Checco Zalone ha usato una carabina BenelliBenelli Armi, nasce e cresce in Urbino e da questa terra di grandi ingegni del ‘400  ha tratto ispirazione per lo stile che oggi la fa riconoscere in tutto il globo come una eccellenza del “made in Italy”. Realizza prodotti tecnologicamente innovativi, di elevata qualità dell’esecuzione ed è leader dei fucili semiautomatici nel mondo. Benelli ha appena iniziato una nuova avventura realizzando, nella sua unica sede produttiva delle Marche, un sovrapposto che sta riscuotendo numerosi  riconoscimenti  da oltre oceano come fucile dell’anno 2016. Un’arma il cui nome ricorda le radici in quanto ”828”  è il codice identificativo di Urbino all’Unesco come sito patrimonio culturale dell’umanità e “U” l’iniziale dell’antico ducato di Federico da Montefeltro.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it