Categorie
AREA METAURO CRONACA IN PRIMO PIANO

Una notte di interventi per i vigili del fuoco per fronteggiare i danni provocati dal vento

Una notte di interventi per i vigili del fuoco per fronteggiare i danni provocati dal vento

ANCONA – Continuano, in tutta la regione, gli interventi dei vigili del fuoco per fronteggiare le richieste di intervento causate dal forte vento.

Sono stati circa 170 gli interventi svolti nella notte, di cui una sessantina nelle provincie di Ascoli Piceno e Fermo, soprattutto per alberi caduti.

Nelle foto: gli interventi, con l’autogrù, dei vigili del fuoco a Fermignano per la rimozione di un grosso albero caduto sulla copertura di un distributore e quelli a Camerata Picena per la rimozione di rami pericolanti sulla sede stradale ed una parabola che rischiava di cadere e causare danni.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
Categorie
AREA CESANO CRONACA

Mondolfo, conclusi all’asilo nido Brontolo di Centocroci i necessari interventi di adeguamento

Mondolfo, conclusi all’asilo nido Brontolo di Centocroci i necessari interventi di adeguamento

.MONDOLFO – Questa mattina il Sindaco, Nicola Barbieri e gli assessori Giovanni Ditommaso, Lucia Cattalani e Alice Andreoni hanno fatto visita all’Asilo Nido comunale “Brontolo” di Centocroci dove sono terminati alcuni lavori di sistemazione della struttura.

Dopo gli interventi effettuati lo scorso anno, che avevano riguardato l’impianto di riscaldamento e il posizionamento di nuovi arredi, con l’intervento effettuato in queste settimane si è provveduto a migliorare l’accessibilità del nido attraverso un intervento alla rampa di accesso al giardino e la posa in opera di una pavimentazione antinfortunistica.

Inoltre nello spazio esterno sono stati collocati nuovi giochi, gazebi e recinzioni che consentiranno ai bambini, nelle giornate più miti, di poter uscire in giardino e fare merenda all’aperto. Per il periodo estivo, le stanze sono state dotate anche di un impianto di condizionamento.

 

Categorie
CRONACA SENIGALLIA

Rami pericolanti su una strada: a Montignano un nuovo intervento dei vigili del fuoco

Rami pericolanti su una strada: a Montignano un nuovo intervento dei vigili del fuoco

ANCONA – I vigili del fuoco anche oggi hanno svolto numeri interventi a causa del forte vento che ha colpito la nostra regione.

Circa 40 quelli effettuati durante la giornata nella sola provincia di Ancona, 70 nella provincia di Ascoli Piceno e Fermo, 40 in provincia di Macerata, mentre nel Pesarese la situazione è tornata quasi alla normalità.

A Senigallia (come si può vedere nelle foto) i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per liberare dai rami delle piante una strada nella frazione di Montignano. Sul posto è intervenuta, a supporto, anche l’Autoscala del Comando di Rimini.

 

Categorie
AREA ESINO IN PRIMO PIANO POLITICA

Difesa della costa, dal 2015 al 2019 finanziati o realizzati interventi per 66,4 milioni di euro

Difesa della costa, dal 2015 al 2019 finanziati o realizzati interventi per 66,4 milioni di euro

Il presidente Ceriscioli: “Gli investimenti proseguiranno con il nuovo Piano di gestione integrata”

ANCONA – Superano i 66,4 milioni di euro gli interventi di difesa della costa finanziati o eseguiti nelle Marche dal 2015 al 2019: la maggior parte sono stati realizzati dalla Regione Marche con i fondi europei (45,8 milioni, pari a un cofinanziamento di 11,4 milioni), seguiti da quelli nazionali (11,7 milioni con 8 del Fondo sviluppo e coesione) e regionali (8,7 milioni).

L’ultimo finanziato, in ordine di tempo, è quello di Montemarciano, con 8 milioni dei nostri FSC, ai quali si aggiungeranno circa 4 milioni di Rfi. Tutti gli investimenti effettuati rientrano nelle previsioni del “Piano Costa” (Piano di gestione integrata delle zone costiere) che è stato recentemente aggiornato dall’Assemblea legislativa (6 dicembre 2019) con importanti novità, come la possibilità di realizzare barriere di protezione emerse al posto delle soffolte previste dalla vecchia programmazione.

Il nuovo piano prevede 37 interventi, con costi stimati di circa 290 milioni, di cui 60 hanno già copertura. “Consentirà di proseguire il lavoro avviato e che richiederà interventi, mirati ed equilibrati, per gestire i cambiamenti climatici, affrontando la questione della salvaguardia costiera in maniera integrata, con un occhio agli equilibri ambientali e un’attenzione alla tutela dell’incolumità pubblica e alla protezione delle infrastrutture litoranee”, anticipa il presidente Luca Ceriscioli, che segnala come il completamento delle opere di difesa costiera, tra Montemarciano e Falconara Marittima, fosse tra le priorità del Piano. Una disamina degli interventi realizzati nell’ultimo quinquennio evidenzia 104 interventi di ripristino degli arenili realizzati o in corso: 26 nella provincia di Ancona, 16 in quella di Ascoli Piceno, 26 a Fermo, 16 a Macerata, 20 a Pesaro e Urbino.

Sono in corso di realizzazione, sostenuti principalmente con il cofinanziamento fondi europei assegnati dalla Regione, altri 6 interventi: Lungomare Nord di Ancona (protezione della linea ferroviaria, beneficiario Rfi), tra i fiumi Chienti e Tenna (Comune di Porto Sant’Elpidio), litorale nord di Altidona (Comune), litorale sud di Marina Palmense (Comune di Fermo), dal fiume Potenza al fosso Pilocco tra Porto Recanati e Potenza Picena, litorale sud della foce del Metauro (Comune di Fano). A questi interventi si aggiunge quello tra Montemarciano e Falconara Marittima, che verrà realizzato con il contributo del Fsc.

 

Categorie
AREA CESANO IN PRIMO PIANO POLITICA

San Lorenzo in Campo si fa più bella

San Lorenzo in Campo si fa più bella

San Lorenzo in Campo si fa più bella

Oltre 550mila euro di lavori pubblici. Il sindaco Davide Dellonti e l’assessore Ernesto Tiberini: “Rilancio e sviluppo”

San Lorenzo in Campo si fa più bella

SAN LORENZO IN CAMPO – Più di 200mila euro su strade interne ed esterne, restyling del centro storico, scolmatore fognario, “nuovo” parco giochi per i bambini: San Lorenzo in Campo si rifà il look. Con l’arrivo della primavera, il centro laurentino è pronto a una importante stagione di lavori, di rilancio e sviluppo. Oltre 550mila euro di lavori pubblici in partenza per proseguire l’opera di riqualificazione del capoluogo e delle frazioni. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Davide Dellonti, dopo i diversi interventi conclusi, ha progettato lavori, interamente finanziati, per il rilancio e lo sviluppo turistico ed economico del paese e che andranno a risolvere annose criticità ereditate.

“Siamo pronti – esordisce soddisfatto il sindaco Davide Dellonti – ad aprire in tutto il territorio comunale numerosi cantieri. Una stagione di lavori così importante a San Lorenzo non si ricorda. Nonostante il periodo difficile anche per gli enti locali, siamo riusciti a programmare una serie di opere per rilanciare il paese. Il capoluogo come le frazioni saranno interessate da investimenti per oltre 500mila euro. Interventi che vanno ad aggiungersi a quelli da poco terminati o in fase di conclusione: le asfaltature autunnali nel capoluogo, consolidamento e restauro del muro di sostegno stradale a Montalfoglio, regimazione delle acque alla Pieve di San Vito, l’allargamento e il miglioramento dell’ecocentro, ricostruzione del muro crollato al cimitero di Montalfoglio, la manutenzione straordinaria del teatro. E inoltre stiamo lavorando a numerosi altri progetti fondamentali e strategici per la comunità laurentina”.

“Solo per quanto riguarda la sistemazione delle strade e la loro asfaltatura, con fondi di bilancio comunale, un mutuo di 100mila euro e risorse assegnateci dalla Regione per il maltempo – prosegue l’assessore Ernesto Tiberini – metteremo in campo 225mila euro. I lavori che riguarderanno sia le strade esterne che interne saranno messi a gara nel giro di poche settimane, quindi partiranno in tempi brevi. Si procederà alle asfaltature ma anche a tanti altri interventi che metteranno la parola fine ad annose criticità, come frane, smottamenti ed a lavori volti ad eliminare e mitigare problematiche legate al dissesto idrogeologico”.

Per quanto riguarda le frazioni di Montalfoglio e San Vito questi gli interventi più rilevanti; spostamento di un tratto della strada comunale “Palmieri”, interessata da un movimento franoso; realizzazione di una gabbionata per consolidamento scarpata lungo le strade comunali “Molino Castellazzo” e “Farneto”; asfaltature tratti di strada “Montalfoglio”, “Gessara” “del Molino” e “Bagnara”, depolverizzazione strada “Pian dei Fabbri”, sistemazione strade “Farneto”, “Campo arsiccio”, “Molino Castellazzo”; rifacimento del ponticello sulla strada “Bagnara”; risanamento movimento franoso lungo la strada “San Cristoforo”; franamento scarpata strada “Montalfoglio”. Inoltre, sempre per quanto riguarda le strade esterne, si procederà all’asfaltatura di tutta la strada comunale del borghetto di Mazzalaio.

Nel capoluogo, a quelle dello scorso autunno, andranno ad aggiungersi asfaltature di altri tratti di strada in via di definizione. Lungo via Garibaldi verranno rifatti 2 tratti di muro di sostegno.

In fase molto avanzata poi la progettazione di due degli interventi del piano triennale delle opere pubbliche.

“Entro maggio, se non ci saranno intoppi – spiega Dellonti – approveremo i progetti per poi appaltare i lavori che riguardano l’illuminazione monumentale e l’arredo urbano del centro storico per 160.000 euro. Purtroppo ci sono stati ritardi per varie motivazioni non riconducibili alla struttura comunale. Un intervento di cui andiamo particolarmente orgogliosi e che rientra nella nostra opera di valorizzazione e di rilancio turistico, quindi anche economico, del paese. In fase molto avanzata anche il progetto dello scolmatore fognario nella parte “bassa” del capoluogo per 150.000 euro che andrà a risolvere le problematiche causate da fortissime precipitazioni”.

Nel capoluogo in programma altri lavori.

“Verrà praticamente rifatto completamente nuovo – conclude Tiberini – il parco giochi dei bambini di via Molino per una spesa di quasi 12mila euro. Saranno cambiati i giochi e verrà sistemata l’area. Un parco frequentatissimo a cui nessuno aveva primo messo mano nonostante ormai da tempo avesse bisogno di interventi. Nello stradone del campo sportivo di via Zara verranno installati sette pali per la pubblica illuminazione. Per quanto riguarda lo sport, nel campo di calcio verrà realizzato un nuovo pozzo che eviterà le ingenti spese che oggi sosteniamo e contribuiremo assieme al Tennis Club al rinnovamento ed adeguamento del campo da tennis esterno”.

A San Lorenzo e San Vito appaltati da parte di ERAP i lavori per la realizzazione rispettivamente di 9 e 2 alloggi di edilizia residenziale pubblica. A San Vito durante i lavori si procederà alla sistemazione a fruizione pubblica di tutta l’area sottostante, dei bagni pubblici, e verrà realizzata una stanza polivalente per le esigenze degli abitanti di San Vito.

In zona hotel Giardino verrà installata la casetta dell’acqua con il finanziamento a fondo perduto per l’intera somma di 18300 euro da parte di AATO1 (Autorità d’ambito territoriale ottimale), ricevuto solo da pochi comuni della provincia su segnalazione delle singole amministrazioni.

 

 

 

Categorie
AREA MISA CRONACA IN PRIMO PIANO

Proseguono a Ostra gli interventi nel centro storico

Proseguono a Ostra gli interventi nel centro storico 

Giovedì inizieranno i lavori anche in piazza dei Martiri per il ripristino delle parti più compromesse della pavimentazione

Proseguono a Ostra gli interventi nel centro storico Proseguono a Ostra gli interventi nel centro storico Proseguono a Ostra gli interventi nel centro storico Proseguono a Ostra gli interventi nel centro storico Proseguono a Ostra gli interventi nel centro storico

OSTRA – “Tra le azioni, che stanno caratterizzando questa fase amministrativa – si legge in una nota degli amministratori comunali di Ostra -, ci sono sicuramente gli interventi di ripristino della pavimentazione di alcune zone del centro storico. Nelle scorse settimane sono state interessate delle vie, dei vicoli e Corso Mazzini, oggi l’area adiacente il Comune, domani la piazza dei Martiri. Se il centro storico è il luogo d’origine della personalità di Ostra, il Monte (zona adiacente al Comune) è all’origine dei capricci, degli scherzi notturni e dello spirito commosso dei turisti che senza pericolo si possono godere, da qui, un ampio panorama e l’abbraccio tra il Conero, l’intimo Adriatico e via via le colline sempre più alte dell’interno. Era davvero doveroso eliminare le sconnessioni del pavimento e gli avvallamenti per permettere a chi viaggia, naso all’insù, di naufragar in tanta bellezza. Poi c’è il mondo piccolo ma anche chiaro e regolare di piazza dei Martiri, la cui pavimentazione ha la necessità di ritrovare la nitidezza delle sue linee e del suo ordine. A partire da giovedì 21 inizieranno, con questo scopo, i lavori di ripristino delle parti più compromesse della pavimentazione, necessarie da anni per tornare a pieno titolo nella geografia delle porzioni di territorio che favoriscono contatti, relazioni e che già sogni e ispirazioni costruirono secoli fa”

Categorie
AREA MISA CRONACA

Interventi nel centro storico di Ostra

Interventi nel centro storico di Ostra 

Nelle prossime settimane è anche previsto l’avvio dei lavori sul lastricato dell’area adiacente il Comune

Interventi nel centro storico di Ostra Interventi nel centro storico di Ostra Interventi nel centro storico di OstraOSTRA – Dopo il convegno svoltosi il 27 febbraio scorso, con tema centrale la rigenerazione urbana del centro storico, nelle ultime settimane molte manutenzioni hanno interessato la città dentro le mura. A partire dal recupero delle colonne di sostegno della pubblica illuminazione, in prossimità di Largo XXVI luglio, fino alle riprese di parte della pavimentazione, con manutenzioni mirate ai punti più critici lungo il corso e in alcuni vicoli, che da tempo avevano necessità di ripristino.

Lo sforzo è stato quello di concentrare piccoli ma efficaci interventi a cui seguiranno anche atti e proposte da sottoporre al Consiglio Comunale per abbattere gli oneri nel centro storico. “Passi in avanti con l’ intento di preservare il patrimonio di tutti – dice il Sindaco Storoni – Se ci crediamo non sarà una spesa ma un investimento”.

Nelle prossime settimane l’avvio dei lavori sul lastricato dell’area adiacente il Comune, nota a tutti i cittadini ostrensi come il “Monte” , e la sistemazione della piazza centrale nei  punti peggiori, non sarà un rifacimento complessivo ma un ripristino delle parti compromesse che da anni sono sotto gli occhi di tutti e che necessitavano di urgente  manutenzione.

Categorie
AREA MISA ECONOMIA

A Castelleone interventi a favore della famiglia

A Castelleone interventi a favore della famiglia

Si può già presentare in Comune la domanda di ammissione ai contributi previsti

A Castelleone interventi a favore della famigliaCASTELLEONE DI SUASA – Sul sito del Comune di Castelleone di Suasa, è stato pubblicato l’Avviso del Dirigente dell’Ufficio Comune rivolto ai cittadini, residenti nei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 8, che possono presentare domanda di ammissione ai contributi previsti per l’anno 2015 della L.R. n. 30 del 10 agosto 1998, utilizzando i moduli appositamente predisposti, entro il termine, pena di esclusione, dell’8 Aprile 2016, ore 12,00.

Sono previsti interventi di sostegno a persone e famiglie per il superamento del disagio economico e sociale, in particolare per:

  1. Donne sole in stato di gravidanza o con figli che non superino il reddito ISEE di € 10.000,00;
  2. Famiglie con numero di figli pari o superiori a tre che non superino il reddito ISEE di € 13.000,00;
  3. Famiglie i situazione di disagio.

La domanda, compilata in tutte le sue parti e sottoscritta dal richiedente, corredata da fotocopia del documento di riconoscimento e da altra documentazione  (Attestazione ISEE ed eventuale certificazione attestante lo stato di gravidanza nell’anno 2015, per le donne che non hanno ancora partorito) dovrà essere presentata, oppure spedita con Raccomandata A/R, all’Uffico Protocollo del Comune di Castelleone di Suasa.

www.castelleone.disuasa.it

Categorie
AREA MISA CRONACA

Lavori pubblici, importanti interventi in corso ad Arcevia

Lavori pubblici, importanti interventi in corso ad Arcevia

Negli ultimi mesi sono state sistemate anche diverse strade. Consolidato l’Istituto scolastico comprensivo

Lavori pubblici, importanti interventi in corso ad Arcevia

ARCEVIA – Il comune di Arcevia si sta effettuando un importante intervento strutturale, a tutela della sicurezza di tutti gli studenti che frequentano l’edificio scolastico del capoluogo. Dal mese di settembre 2015 sono in corso infatti i lavori di consolidamento, di adeguamento statico e miglioramento sismico dell’Istituto scolastico comprensivo di Arcevia che ospita l’IPSIA “Bettino Padovano” – Sede distaccata di Arcevia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado, per un importo di €. 541.616,00, a carico della Regione Marche, con un cofinanziamento del Comune di Arcevia di €. 109.101,86.

Il comune di Arcevia si è poi attivato per i lavori di sanificazione e tinteggiatura dei locali (mensa, cucina, refettorio, palestra, aule, ecc.) avvalendosi anche della collaborazione dei migranti richiedenti asilo presenti nella struttura di accoglienza “Hotel Alle Terrazze” (provenienti in prevalenza da Nigeria, Senegal, Pakistan e Afghanistan), avviati a lavori di pubblica utilità a titolo volontario e gratuito a seguito dell’adesione al “Protocollo d’intesa per la realizzazione di attività di volontariato per i migranti richiedenti lo status di protezione internazionale ospiti nelle strutture di accoglienza del territorio dell’Ambito Sociale n. 8”, sottoscritto in data 16.10.2015 presso la Prefettura di Ancona dalla Prefettura di Ancona.

Per quanto riguarda la viabilità, nonostante le sempre più esigue risorse economiche ed umane l’amministrazione comunale si è attivata per dare risposte, seppure parziali, alle esigenze del territorio e della comunità. Grazie al lavoro costante e mirato dell’Ufficio Tecnico Comunale si è potuto accedere a finanziamenti straordinari della Regione Marche legati ai vari eventi calamitosi che si sono susseguiti negli anni che hanno permesso di poter intervenire sul territorio, con particolare attenzione alle situazioni di maggior criticità segnalate dai cittadini.

In particolare nei mesi scorsi si è potuto intervenire sulle seguenti arterie stradali:

– strada comunale di San Martino con ripristino del fondo stradale, sistemazione buche, sbanchinatura e sfalcio;

– Via Papa Giovanni XXIII in Frazione Piticchio con ripristino del manto di usura, sistemazione e regimentazione delle acque meteoriche;

– strada comunale che conduce alla Frazione di Castiglioni con sistemazione del fondo stradale, sbanchinatura e regimentazione delle acque meteoriche;

– area di espansione residenziale località Borgo Emilio di Piticchio con la pulizia, il ripristino del manto di usura e quant’altro;

– strada comunale delle “Pantane” con opere di consolidamento delle sponde fluviali del torrente “Fenella” mediante posa in opera di scogliere artificiali per l’eliminazione dei fenomeni erosivi del fiume e atti a ripristinare e garantire la viabilità.

In questi giorni sono previsti altri interventi sulla viabilita comunale e sul corso Mazzini.

Infine, per quanto riguarda i cimiteri, sono stati completati i lavori di ristrutturazione del cimitero di Colleaprico con il restauro di una edicola funeraria. Sono ancora in corso i lavori di rifacimento del muro di contenimento del cimitero di Caudino e sono prossimi i lavori di sistemazione della piccola chiesetta e delle edicole funerarie a completamento del progetto approvato.