A Cupramontana è nata la Fondazione Luigi Bartolini per la Cultura

A Cupramontana è nata la Fondazione Luigi Bartolini per la Cultura

CUPRAMONTANA – Davanti al notaio Barbara Federici il sindaco di Cupramontana ha formalizzato l’atto costitutivo della Fondazione Luigi Bartolini per la Cultura.
Il Consiglio comunale del 31 marzo aveva votato all’unanimità la costituzione di una Fondazione dedicata all’illustre cuprense. La costituzione della Fondazione rappresenta uno dei punti salienti del programma relativo alla Cultura della giunta Giampieri.

Il nuovo Ente nasce con l’intento di consolidare la fama e il prestigio dell’artista Luigi Bartolini, uno dei massimi incisori italiani di sempre ma anche pittore e letterato, autore del romanzo “Ladri di Biciclette”. Si propone di collaborare da subito con altri enti, istituzioni, studiosi, ricercatori che perseguono scopi analoghi e di acquistare nel tempo carteggi, articoli, edizioni, opere grafiche e pittoriche al fine di organizzare presentazioni, mostre, letture e convegni.

Il fondo di dotazione previsto dall’Amministrazione comunale, oltre a una parte in denaro, prevede il conferimento della Collezione Gagliardini (donata al Comune nel 2008 da Livio Gagliardini) e la disponibilità in uso dell’immobile “Casa Cerioni” che sarà oggetto di un futuro intervento di ristrutturazione.

Nel costituire questa nuova realtà l’Amministrazione comunale ha, però, voluto adottare anche una visione più ampia e moderna del settore culturale cuprense. Ricordando la natura poliedrica dell’artista Bartolini la Fondazione agirà infatti anche da gestore dei “contenitori” culturali di Cupramontana: il Teatro Concordia, i Musei In Grotta (in particolare la collezione del Museo dell’etichetta), la sala Raul Bartoli, ecc. Questo modello di gestione, già adottato da molti altri comuni, potrà agevolare l’organizzazione e la promozione dei beni culturali oltre a facilitare la ricerca di finanziamenti pubblici e privati.

La Fondazione sarà aperta al territorio attraverso le categorie previste dei Soci Istituzionali e dei Soci Partecipanti che potranno essere di stimolo alle attività oltre a fornire un sostegno in termini di risorse finanziarie e umane.

In particolare è intenzione dell’Amministrazione Comunale coinvolgere la Regione Marche per una collaborazione proficua con il nuovo Ente data la rilevanza nazionale e internazionale dell’opera di Bartolini che deve essere sempre più valorizzata a beneficio dell’intera regione.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: