Il recordman Zico Pieri ricevuto in Consiglio regionale

Il recordman Zico Pieri ricevuto in Consiglio regionale

Il presidente Dino Latini ha consegnato all’atleta di Cagli, detentore di dieci everesting e di un record mondiale, l’emblema regionale. Presenti il consigliere Giacomo Rossi e il sindaco Alberto Alessandri

ANCONA – “Non solo un campione di sport, ma un testimonial di eccezione del suo territorio e dei suoi valori”. Con queste parole il Presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, ha accolto a Palazzo Leopardi Zico Pieri, classe 1973, ciclista detentore di diversi primati nella disciplina estrema dell’everesting.

L’atleta di Cagli ha scelto il Monte Petrano per le sue imprese sportive, diventando, come ha evidenziato il consigliere regionale Giacomo Rossi, promotore dell’incontro istituzionale, “il simbolo della forza e della determinazione del nostro entroterra”. L’everesting (fusione di Everest e cycling) consiste nel raggiungere il dislivello positivo di 8848 metri della montagna più alta del mondo, coprendo la stessa salita avanti e indietro in maniera continuativa. Lo scorso 28 giugno Pieri ha raggiunto un nuovo primato, ripetendo la strada del monte Petrano per 110 volte, in 11 giorni.

“Il mio percorso – ha raccontato Pieri – è stata un’evoluzione personale continua e gli obiettivi si sono spostati dal risultato alla condivisione di valori universali con le persone, insieme alla comunicazione della bellezza del territorio”. Una missione confermata dal sindaco di Cagli, Alberto Alessandri, che riconosce nell’atleta con cui l’amministrazione comunale collabora, “un modello di riferimento per superare i limiti e mettersi in gioco”. Al ciclista è stata consegnata dal Presidente Latini la targa del Consiglio regionale con il simbolo del picchio. (L.V.)

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: