L’Isola: “A Chiaravalle alcuni regolamenti comunali vanno cambiati come promesso”

L’Isola: “A Chiaravalle alcuni regolamenti comunali vanno cambiati come promesso”

CHIARAVALLE – Dall’Associazione Culturale L’Isola e dal Movimento Dipende da Noi riceviamo:

“Ancora una volta siamo dovuti inciampare nelle norme comunali che regolano le pubbliche affissioni. In preparazione dell’ iniziativa pubblica per la riqualificazione della Chiesa di San Giuseppe avevamo chiesto la possibilità di esporre dei cartelli mobili per avvisare dell’ iniziativa. Ci è stato comunicato che tale forma di informazione non è possibile se non per attività istituzionali e commerciali.

“Per decenni la vita pubblica della città era stata arricchita da queste modalità di informazione, vietarne la possibilità ci è sembra un ulteriore ostacolo al confronto democratico. Del resto, sempre su quel regolamento che alcuni mesi fa aveva impedito ad un gruppo di ex amministratori di informare la città dell’assoluzione del tribunale da accuse sostenute anche da questa amministrazione comunale, era intervenuta la sezione locale dell’Anpi che aveva ottenuto l’ esplicito impegno del presidente del Consiglio e dell’Amministrazione alla modifica di quel regolamento che togliesse tutti gli impedimenti alla libera espressione di cittadini ed associazioni.

“Promessa da marinaio che offende un’associazione e i suoi iscritti da sempre impegnati alla valorizzazione della Costituzione e dei suoi valori. Purtroppo sembra che tutto questo non interessi ad un’Amministrazione oramai impegnata solamente a tutelare i propri  “magri” privilegi, per altro con atteggiamenti meschini e puerili”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: