“Chiaravalle Domani pronta a voltare pagina e a rilanciare il suo progetto”

“Chiaravalle Domani pronta a voltare pagina e a rilanciare il suo progetto”

“Vista l’impossibilità di Damiano Costantini a ricandidarsi per aver svolto già due mandati sceglieremo un nuovo candidato a Sindaco e una nuova squadra”

CHIARAVALLE – Dall’Associazione Chiaravalle Domani riceviamo e pubblichiamo:Nel leggere il comunicato del Partito Democratico di Chiaravalle, si evince la loro ed unica visione politica per la città che auspicano di tornare a governare: l’enorme rancore personale contro il Sindaco Costantini e l’accanimento contro la persona – oramai da nove anni – come strumento politico per le prossime elezioni comunali.

“Ci preme ricordare che “Chiaravalle Domani” nasce da donne ed uomini (consiglieri ed assessori 2013-2018) che volutamente hanno preso le distanze dal PD locale, colpevoli di pensare con la propria testa senza rispettare i diktat di una “Segreteria” formata dai soliti politici locali che tutti noi conosciamo e che oggi si ripresentano dopo la sonora sconfitta del 2018.

“Chiaravalle Domani si sviluppa poi nel mondo civico, tra le associazioni e i tanti cittadini (compresi quelli del PD) che finalmente si sentono ascoltati dopo 20 anni di disastri delle giunte Bianchini e Montali (cioè del PD).

“Alla nostra associazione interessa che si continui quel progetto di rinnovamento e riqualificazione della città effettuato in questi anni dal Sindaco Costantini e dalle tante persone che formano il gruppo Chiaravalle Domani.

“Ci interessa che l’unico punto di riferimento siano i cittadini, non i “partiti”. Del resto il nostro motto è: tra la gente e per la gente! Per questo invitiamo il gruppo consiliare di maggioranza a non cedere agli attacchi personali prodotti dall’alleanza elettorale PD/Fratelli d’Italia (una strana accoppiata tra Sabrina Sartini e Carlo Ciccioli già sperimentata senza successo a Monte San Vito nel 2019) che si sta prospettando.

“A prescindere dai farneticanti comunicati del PD, per la città è essenziale portare a termine i tanti lavori già finanziati con il reperimento di molteplici milioni di soldi statali e regionali.

“Allo stesso tempo, vista l’impossibilità di Damiano a ricandidarsi per aver svolto già due mandati è ora di voltare pagina, rilanciando il progetto Chiaravalle Domani con la scelta di un nuovo candidato a Sindaco e di una nuova squadra.

“Chiaravalle non può e non deve essere riconsegnata ai soliti personaggi e schieramenti politici del passato. Una battuta, in risposta al PD: per favore evitate di parlare dell’area Fintecna in primis e di Molinelli, Mancinelli poi, che non vi appartengono come partito politico né come statura morale”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: