Romualdo Rondina riconfermato alla presidenza della Bcc Fano

Romualdo Rondina riconfermato alla presidenza della Bcc Fano

Fiducia unanime da parte del nuovo Cda. Tra le nuove sfide il convinto sostegno all’economia locale e alle famiglie, un maggior coinvolgimento dei giovani e un dialogo costante con un territorio esteso fino a Senigallia

FANO – Romualdo Rondina è stato riconfermato all’unanimità alla guida del CdA di BCC Fano anche per il prossimo triennio. A decretarlo la compagine di consiglieri votata anch’essa all’unanimità domenica 8 maggio nel corso dell’Assemblea Ordinaria dei Soci BCC Fano che si è svolta in presenza al Teatro della Fortuna dopo due anni di stop forzato conseguente alla pandemia. Un appuntamento istituzionale ricco di spunti e partecipato che ha ridato nuova linfa al concetto di banca del territorio portato sempre avanti da BCC Fano nel corso dei suoi 111 anni di storia, compreso l’ultimo difficile biennio.

Per Romualdo Rondina si apre un nuovo corso da affrontare con il supporto del suo CdA che, in osservanza delle norme vigenti, è passato da 11 a 9 membri. Alla new entry di Giacomo Magnanelli, giovane avvocato di Fano e già presidente dei giovani soci “LAB – Giovani idee”, si sono aggiunte le riconferme di Paolo Antognoni, Cristiana Beltrami, Eleonora Giovanelli, Francesco Pedini, Simone Petrelli, Luciano Radici (nominato vicepresidente) e Ruggero Adanti Sperandini. Hanno invece lasciato l’incarico Franco Magnanelli, già vicepresidente, e i consiglieri Marco Boschini e Michele Brocchini le cui competenze rimarranno comunque al servizio dell’istituto di credito.

«Ringrazio i nuovi consiglieri per la rinnovata fiducia, così come ringrazio il precedente CdA per l’impegno profuso in un periodo particolarmente difficile – ha detto il Presidente BCC Fano Romualdo Rondina –. Superata la pandemia, la situazione resta delicata a causa della crisi bellica in Ucraina e delle tensioni internazionali. Le scelte che il nuovo CdA sarà chiamato a fare non saranno facili, ma con l’attenzione, la competenza e la prudenza che hanno sempre caratterizzato l’azione di BCC Fano, continueremo ad essere al servizio dello sviluppo del territorio e pronti a sostenere famiglie, imprese e l’associazionismo locale che rappresenta un valore a livello sociale e per il benessere della comunità».

Al di là dell’attività prettamente bancaria, infatti, BCC Fano supporta concretamente, sia in termini di sponsorizzazioni che di beneficenza, innumerevoli iniziative e associazioni locali che operano negli ambiti dello sport, della cultura e delle attività sociali: nel corso del 2021 questo genere di erogazioni ha sfiorato quota 465mila euro alimentando circuiti virtuosi anche per l’indotto economico. Basti pensare a manifestazioni come Passaggi Festival (in programma dal 20 al 26 giugno prossimi), il Carnevale, il BrodettoFest (9-11 settembre) e Fano Jazz (22-31 luglio) a Fano e il Summer Jamboree (dal 30 luglio al 7 agosto) a Senigallia, piazza su cui BCC Fano è presente da quasi vent’anni e dove di recente ha consolidato la presenza con un secondo sportello di prossima apertura in via Podesti 110. Accanto a questo la banca sostiene la Fondazione Teatro della Fortuna insieme al Comune di Fano e Fano Ateneo con Fondazione Carifano e Università di Urbino e partecipa attivamente alla Fondazione di Comunità Fano Flaminia Cesano.

Per il 2022 sono poi state confermate iniziative di grande importanza per i Soci e per il territorio, come le borse di studio dedicate a Mirco e Monica Buttaroni e l’erogazione del Bonus Bebè nell’ambito dell’evento Banca&Famiglia. Quest’anno, inoltre, a settembre, proprio su impulso del Presidente e del nuovo CdA, c’è l’intenzione di riproporre al Codma la tradizionale Festa del Socio.

Nel corso dell’assemblea, oltre all’elezione del CdA, è stato dato corso agli impegni statutari dell’approvazione del bilancio consuntivo relativo all’esercizio 2021 su cui ha relazionato il Direttore Generale BCC Fano Giacomo Falcioni: il bilancio chiuso al 31/12/2021 ha evidenziato un utile d’esercizio pari a 2,1 milioni (complessivamente, nel triennio 2019-2021, è stato di 14,4 milioni), fondi propri superiori a 105 milioni e CET1 (indicatore della solidità della banca) pari al 25,3%, sette punti in più rispetto a tre anni fa.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: