In uscita il libro “Il bambino dis-aggressivo” di Massimo Pistoni e Martina Campolo

In uscita il libro “Il bambino dis-aggressivo” di Massimo Pistoni e Martina Campolo

CHIARAVALLE – L’Accademia di Babele Edizioni è lieta di anticipare l’uscita del libro “IL BAMBINO DIS-AGGRESSIVO, la gestione armonica dello sviluppo tonico emozionale” degli autori Massimo Pistoni e Martina Campolo.

Il titolo è sotto l’egida della Camera di Mediazione Nazionale. Presto reperibile nelle librerie specializzate e on-line.

Per questa bella opera un autore e un’autrice: Massimo Pistoni, docente in formazione motoria professionale iscritto all’albo. Chinesiologo, criminologo, con una specializzazione in psicologia infantile e adolescenziale.

Pistoni ha conseguito un Master in “psicomotricità ed intervento precoce” ed uno in “sfide educative per la diversità BES e DSA”. Utilizza la pratica psicomotoria come mezzo di intervento regolatore dell’aggressività giovanile ed è convinto fautore del raccordo-rete scuola famiglia. Insegna per la Camera di Mediazione Nazionale e collabora con prestigiose agenzie di formazione professionale. È, inoltre, autore di altri tre libri inerenti lo sviluppo psicomotorio in età evolutiva e di molteplici articoli pubblicati su riviste di settore. In ambito sportivo ha la qualifica di preparatore fisico esperto per sport di alto livello premiato dal CONI con l’onorificenza della Palma di Bronzo al merito tecnico.

L’altra autrice è Martina Campolo, psicologa, Psicoterapeuta (con indirizzo cognitivo comportamentale) e Giudice Onorario Minorile. Presidente dell’Associazione Italiana per la Risoluzione Alternativa dei Conflitti – A.I.R.A.C. Presidente dell’Associazione Nazionale di Criminologi – CRIMINET, la Campolo è anche Responsabile scientifico della Camera di Mediazione Nazionale e docente nei corsi di: mediazione civile; familiare e scolastica.

Esperta nella gestione alternativa dei conflitti e docente presso numerosi Ordini Professionali d’Italia. Ha maturato una significativa esperienza negli Istituti penitenziari, occupandosi di valutazione del rischio suicidario; osservazione scientifica della personalità e trattamento nella popolazione detenuta.

E’ autrice di diversi articoli scientifici in materia di minori e famiglia e ha partecipato nella qualità di esperta del settore ad interventi ed interviste radiofoniche sulla terapia familiare.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: