Emozionante concerto a Fano del Coro Camerata della città gemellata di Wieliczka

Emozionante concerto a Fano del Coro Camerata della città gemellata di Wieliczka

FANO – E’ culminata con un’emozionante interpretazione congiunta l’intensa giornata trascorsa a Fano dal coro Camerata di Wieliczka, qui di passaggio per rafforzare il rapporto di gemellaggio esistente dal 2018 tra la nostra città e quella polacca situata nei pressi di Cracovia e celebre per la sua meravigliosa miniera di sale.

Proprio dalla Polonia, attraverso il segretario generale comunale Adam Marek Panus, era stato espresso il piacere di poter cantare a Fano approfittando di una trasferta in Romagna della consolidata formazione diretta da Izabela Szota.

La richiesta pervenuta ad Amici Senza Frontiere, che con le varie realtà delle municipalità gemellate mantiene costantemente i contatti, è stata condivisa con l’amministrazione comunale fanese e grazie alla generosa disponibilità della Fondazione Carifano è stato organizzato un concerto nell’incantevole cornice della Pinacoteca San Domenico.

Per l’occasione è stato coinvolto il Polifonico Malatestiano, esibitosi sia da solo per aprire l’evento che insieme al Camerata di Wieliczka per la chiusura. Il tutto al cospetto di un pubblico numeroso e visibilmente soddisfatto di aver partecipato ad un piacevole incontro musicale che, egregiamente presentato dal mezzo-soprano polacco di nascita e fanese d’adozione Agata Bienkowska, è stato connotato da un forte richiamo alla Pace.

Il gruppo di Wieliczka, che in futuro intraprenderà collaborazioni con altri cori locali, era arrivato in mattinata a Fano, di cui ha scoperto il patrimonio storico accompagnato dalla bravissima guida Manuela Palmucci.

Nel corso della visita gli amici polacchi hanno improvvisato una performance sui gradoni del Duomo ed all’interno dell’anfiteatro Rastatt, che sorge esattamente sul tratto di lungomare di Sassonia nel quale il 12 agosto 1984 il loro connazionale Papa Giovanni Paolo II celebrò messa. Lì a fianco, tra l’altro, i giardini di fronte ai Bagni Peppe verranno prossimamente intitolati alla città di Wieliczka sulla scorta della proposta (che prevede in quell’area di litorale anche spazi verdi dedicati all’inglese St Albans, alla spagnola Gandia ed alla francese Saint-Ouen-l’Aumône) avanzata da Amici Senza Frontiere e recepita da Giunta e Consiglio comunale.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: