Ecco il nuovo Rifugio del Furlo: accoglienza e servizi all’interno dell’area protetta

Ecco il nuovo Rifugio del Furlo: accoglienza e servizi all’interno dell’area protetta

FURLO – Rinasce il Rifugio del Furlo. La struttura all’interno dell’area protetta, nella Foresta demaniale regionale del monte Pietralata, era inutilizzata da tempo. E nemmeno servita da una condotta idrica.

Grazie all’accordo tra Riserva naturale statale Gola del Furlo e Unione Montana Alta Valle del Metauro, l’immobile pubblico torna ora a nuova vita. Operazione complessiva da 60mila euro (investimento di 30mila euro a testa per i due soggetti, ndr), per una ristrutturazione interna e dello spazio esterno adeguata alle nuove normative. In modo da consentire, tra l’altro, anche l’attività di accoglienza. Concessione affidata all’azienda agricola Ca’ Maddalena di Fermignano, attraverso procedura ad evidenza pubblica dell’Unione Montana. Il nuovo Rifugio del Furlo verrà inaugurato domenica 10 aprile, alle ore 12.

Saranno presenti il presidente della Provincia Giuseppe Paolini, la presidentessa dell’ Unione Montana Alta Valle del Metauro Fernanda Sacchi, l’assessore regionale all’Ambiente Stefano Aguzzi, il direttore della Riserva naturale statale Gola del Furlo Maurizio Bartoli, il sindaco di Fermignano Emanuele Feduzi, il sindaco di Acqualagna Luca Lisi, il sindaco di Urbino Maurizio Gambini. Osserva il direttore della Riserva Maurizio Bartoli: «L’utilizzo del Rifugio potrà consentire l’avvio di attività e servizi di supporto all’escursionista e al turista, nella fruizione dei percorsi di promozione della Gola e dell’intera rete escursionistica. La struttura attualmente dispone di sei posti letto e può effettuare anche la vendita dei prodotti locali. Un’azione di recupero rilevante». Aggiunge la presidentessa dell’Unione Montana Alta Valle del Metauro Fernanda Sacchi: «Dal 2001 il nostro ente gestisce i terreni del demanio forestale regionale nel proprio territorio. Ma solamente da pochi anni l’Unione ha la possibilità di gestire anche i fabbricati presenti. Non appena abbiamo avuto la disponibilità dei beni ci siamo impegnati a realizzare interventi di miglioramento. La ristrutturazione e la concessione del Rifugio Furlo rappresentano il primo passo di un modello di riuso dei fabbricati pubblici. Che attraverso una forma di accoglienza rispettosa del paesaggio, delle identità territoriali e dell’ecosistema ambientale, persegue il duplice obiettivo di favorire la fruibilità pubblica dell’immobile e contribuire allo sviluppo sostenibile e alla promozione locale».

FESTA – Vasto il programma delle attività e dei percorsi guidati, organizzati nel giorno dell’inaugurazione, che avranno come tappa intermedia il Rifugio Furlo: ‘Trekking sul Pietralata’ a cura di Montefeltro Adventure Bike & Walk e Glocal Guides (ore 8.30; info e prenotazione: 3339309557); ‘Tour sul Monte Pietralata in E-Bike’ a cura di Marche and Bike Tour Operator e Montefeltro Adventure Bike & Walk (due tour con partenze dal Centro documentazione della Riserva del Furlo alle ore 9.30 e dal parcheggio Conad di Fermignano alle ore 9; info e prenotazioni: 3425295769; 3460845968); ‘FurloFamily’ per famiglie desiderose di piccole avventure in natura (ore 9.30; info e prenotazioni: 800028800), ‘Lassù con l’Aquila reale’ (dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 14 alle 17; a cura del birdwatcher Maurizio Saltarelli, per conoscere abitudini e curiosità sull’aquila reale dalla terrazza panoramica del Furlo; info: 800028800). A partire da inizio di aprile si segnala anche l’apertura del Punto Informativo della Riserva e del Museo del Territorio nei giorni di venerdì, sabato e domenica (orario 9.30-12.30 e 14.30-16.30).  (f.n.)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: