Mangialardi: “Per rilanciare la sanità nell’entroterra servono scelte condivise”

Mangialardi: “Per rilanciare la sanità nell’entroterra servono scelte condivise”

Il capogruppo regionale del Pd ha partecipato, a Cagli, ad un incontro promosso dal Movimento Spontaneo per la Sanità Pubblica

CAGLI – Continuando la sua costante attività di sensibilizzazione, riguardo la situazione dei servizi ospedalieri e della emergenza-urgenza nella zona del Catria e Nerone il Movimento Spontaneo per la Sanità Pubblica ha organizzato un altro incontro con la presenza di un consigliere regionale, dopo quelli dei mesi scorsi con altri eletti delle varie forze politiche presenti in Regione.

E’ stato così inviato a Cagli il consigliere regionale Maurizio Mangialardi, capogruppo del Pd e componente la Commissione Sanità il quale ha avuto modo di incontrare così il sindaco ed alcuni esponenti del Movimento Spontaneo i quali hanno esposto al consigliere le problematiche presenti ormai da alcuni anni.

Al consigliere regionale è stato fatto presente come il problema si rifletta anche sulla economia del territorio, dato che la mancanza di servizi ospedalieri di base induce molte persone a rivolgersi altrove, non reputando sicuro stabilirsi troppo distante da servizi sanitari che possano garantire almeno il primo intervento ed una assistenza idonea per le patologie di medio e bassa complessità.

Le richieste avanzate sono quelle che vengono ricordate da alcuni anni: posti di lungodegenza; PPI o servizio equivalente; chirurgia breve per interventi di bassa complessità anche in collegamento con altri ospedali.

Il consigliere Mangialardi ha ascoltato con interesse i suoi interlocutori, operatori sanitari , rappresentanti dei cittadini ed amministratori comunali, assicurando di avere a cuore le tematiche sottopostegli, ricordando che a suo giudizio l’intero territorio regionale debba avere parità di opportunità e servizi diffusi, pur nella consapevolezza delle difficoltà attuali relative alle normative ed al reperimento di personale, cosa alla quale occorrerà mettere mano in tempi brevi.

In particolare Maurizio Mangialardi ha evidenziato l’importanza della condivisione delle scelte con gli amministratori locali ed i cittadini facendo notare che, invece, purtroppo, è mancata in passato ma manche adesso, cosa che invece sarebbe importantissima nella fase di predisposizione del Piano Sanitario.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: