“Per la Caterpillar elementi concreti per un prudenziale ottimismo”

“Per la Caterpillar elementi concreti per un prudenziale ottimismo

Il sindaco Massimo Bacci parteciperà alla riunione convocata martedì dal Ministero dello Sviluppo Economico

JESI – Il sindaco Massimo Bacci è stato invitato a partecipare alla riunione convocata per martedì prossimo dal Ministero dello Sviluppo Economico sulla vicenda Caterpillar.

“Ho condiviso con l’assessore regionale al lavoro Stefano Aguzzi – ha sottolienato Bacci in vista di tale appuntamento – il seguente ragionamento: ci sono concreti elementi che consentono un prudenziale ottimismo. Fondamentale sarà il senso di responsabilità dell’azienda a concedere ulteriore tempo affinché manifestazioni di interesse a rilevare lo stabilimento di Jesi possano essere formalizzate in maniera ufficiale e dettagliata. La spada di Damocle del 23 febbraio deve pertanto essere tolta. La piena unità delle istituzioni a tutti i livelli e delle organizzazioni sindacali – ha concluso il sindaco – incoraggia tale percorso e rappresenta per l’intera comunità di Jesi un grande segnale di coesione che dà fiducia”.

Intanto per giovedì 17 febbraio, alle ore 16, è stato convocato un Consiglio Comunale Aperto, sul tema: “Caterpillar:  evoluzione e prospettive. Non solo la difesa di una fabbrica, ma anche quella del lavoro, del territorio, del valore e della forza di Comunità”. Nel rispetto dell’attuale normativa pandemica, la seduta si terrà con la modalità da remoto, mediante collegamento alla piattaforma Zoom.

A tale piattaforma sono invitati il presidente della Regione, gli assessori e i consiglieri regionali, i parlamentari eletti nella provincia, i sindaci della Vallesina, le organizzazione sindacali, la proprietà Caterpillar, la Confindustria e, per motivi tecnici legati al numero dei partecipanti, i primi 50 nominativi che si prenoteranno all’indirizzo segreteria.generale@comune.jesi.an.it. A tal fine la prenotazione sarà possibile entro le ore 12 del 17 Febbraio, così da poter trasmettere tempestivamente i relativi codici di accesso e di ottenere la possibilità di seguire, direttamente dalla stanza virtuale, i lavori consiliari e di intervenire.

Si ricorda che sarà comunque possibile per tutti i cittadini seguire i lavori consiliari, in diretta, in streaming, mediante accesso al sito internet del Comune.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: