I problemi dell’aeroporto di Falconara al centro di un nuovo vertice in Regione

I problemi dell’aeroporto di Falconara al centro di un nuovo vertice in Regione

ANCONA – Il presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, ed i capigruppo hanno ricevuto questa mattina, prima dell’inizio della seduta assembleare, una delegazione delle organizzazioni sindacali del trasporto di Cgil, Cisl e Uil. Nel corso dell’incontro i rappresentanti dei dipendenti dell’Aeroporto Internazionale di Ancona (ex Aerdorica), Valeria Talevi (Filt-Cgil), Roberto Ascani (Fit-Cisl) e Giorgio Andreani (Uil-Trasporti), hanno ribadito le preoccupazioni rispetto alle prospettive dello scalo, sottolineando la necessità di maggiori certezze e garanzie sul futuro dell’infrastruttura e sul mantenimento dell’attuale personale, ridotto negli anni dai 101 dipendenti agli attuali 59.

Da tutti è stata condivisa la volontà di tutelare e sviluppare l’aeroporto, con l’intenzione della Regione di favorire l’utilizzo dei finanziamenti pubblici per investire nella qualità dei servizi e nella valorizzazione delle risorse umane.

Il presidente ha assicurato l’impegno nel mantenere costante l’attenzione su questo tema. «L’assemblea legislativa – ha dichiarato Latini – farà tutto ciò di sua competenza per dare certezze e futuro al sistema dei trasporti delle Marche, come si sta adoperando anche la Giunta regionale». (L.V.)

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: