Da giovedì a Jesi controlli con l’autovelox in quattro postazioni

Da giovedì a Jesi controlli con l’autovelox in quattro postazioni

JESI – Sarà attivato da giovedì prossimo il servizio di controllo della Polizia locale presso i box installati in Via Paradiso, Via dei Colli, Via Ancona e Via San Marcello che ospiteranno, a turno, il rilevatore di velocità.

Laddove viene posto il rilevatore, sarà posizionata a debita distanza un’apposita segnaletica mobile in grado di avvisare il conducente del veicolo in transito che quella strada è sottoposta a controllo di velocità. La segnaletica sarà doppia, nel senso che verrà predisposta in entrambi i sensi di marcia, dal momento che il rilevatore è bidirezionale. Sarà al tempo stesso presente una pattuglia di agenti per il relativo controllo.

Prende il via così, a livello sperimentale, questo nuovo servizio attivato dall’Amministrazione comunale su quattro importanti strade cittadine. Le modalità di controllo, l’aver scelto un solo rilevatore anziché uno ciascuno per i quattro box, l’ampia informazione preventiva e la presenza di una pattuglia prontamente individuabile da chi è alla guida del veicolo, fanno facilmente comprendere l’unico vero obiettivo che ci si pone con questa iniziativa: vale a dire indurre il conducente di qualsiasi mezzo a ridurre la velocità e prendere consapevolezza del fatto che, nel centro urbano, anche nelle strade che invitano a correre, resta fisso il limite di velocità di 50 km/h.

Come noto la scelta di dove installare i quattro box era stata presa dall’Amministrazione comunale da un lato nel rispetto degli impegni presi con i residenti che lamentavano seri rischi connessi alla velocità dei veicoli (come per Via Paradiso e Via dei Colli), dall’altro dove si è accertata statisticamente una velocità media superiore al limite di 50 Km/h (Via San Marcello e Via Ancona).

Al termine di questa prima fase di sperimentazione, che durerà circa tre mesi, e sulla base di un monitoraggio per la verifica dei risultati, verrà dato attuazione all’atto di indirizzo della Giunta già fornito alla Polizia locale per attivare in maniera duratura il servizio.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: