Fano si prepara alla notte di Halloween all’insegna della solidarietà

Fano si prepara alla notte di Halloween all’insegna della solidarietà

FANO – “Un modo per celebrare Halloween e dimostrare quanto sia forte la fusione e la solidarietà di una comunità che si è unita per creare un modello positivo”. L’assessora Brunori ha la voce determinata nel presentare il programma di Halloween del 31 ottobre nel quartiere di Sant’Orso, che lo scorso anno è stato teatro di deplorevoli fatti di cronaca. Anche nel titolo “Bella Storia, Halloween a lieto fine” c’è il forte intento di voltare pagina e di fare vedere come questo luogo della città sia diverso da quanto accaduto nello stesso giorno del 2020.

“Un programma di iniziative – sottolinea l’assessora alle Nuove Generazioni Barbara Brunori – che vuole dimostrare come Sant’Orso sia una comunità unita capace di riconoscersi nei valori e nella grande coesione tra chi la abita e chi la vive. Questi eventi vogliono puntare i fari su una comunità educante mettendo in risalto i giovani, le loro qualità e la loro voglia di essere protagonisti. Insieme vogliamo mandare un messaggio positivo e di forza verso la qualità e la grande determinazione di questo quartiere”.

Il punto di forza di questo progetto è la ampia condivisone che c’è stata nell’organizzazione con la rete associativa che rende Sant’Orso vivo. Tra i promotori l’associazione di genitori Noi di Sant’Orso, l’Azione Cattolica, l’Acli, il Basket Fanum, l’Asd Sant’Orso 1980, il Paese dei Balocchi, il Laboratorio Città dei Bambini, il Centro Gioco Gas Gas, il club anziani Anni Nuovi, il Dfr Drone racking, New Latin Academy, Stacciaminaccia e l’Unità di Strada dell’Ambito numero 6. L’obiettivo è dare una risposta positiva alla repressione, proponendo delle valide alternative che possano soddisfare gusti e fasce d’età diverse.

“Queste iniziative – chiosa Seri – sono segnate dal grande senso di appartenenza a questo quartiere vivo e caratterizzato dalla solidarietà. Fano è la Città delle Bambine e dei Bambini e non a caso proprio a Sant’Orso sono partite progettualità pilota collegate a questa visione. Sono sicuro che grazie all’impegno di tutte le realtà e alle associazioni del quartiere questa giornata sarà davvero piena di gioia e divertimento in cui i protagonisti saranno i giovani”.

“Come Ambito Sociale 6 – sottolinea l’assessore al Welfare di Comunità Dimitri Tinti – abbiamo ritenuto importante aderire per rimarcare l’impegno dell’Unità d Strada. Tra i suoi gli obiettivi, l’ avvicinare i giovani alle opportunità di cittadinanza attiva, offrire ai ragazzi sane opportunità di espressione del loro protagonismo, infine sensibilizzare le nuove elencazioni rispetto ai comportamenti a rischio, sull’uso ed abuso di alcool e sostanze stupefacenti e della guida sicura”.

Programma

Dalle 15 alle 23 di domenica 31 ottobre sono state organizzate una serie di iniziative. Dalle 15 alle 19, sotto il porticato di Piazza Maria Teresa di Calcutta verrà allestito un laboratorio creativo di maschere; in Via Sant’Eusebio 2 si prepareranno travestimenti per streghe e maghi in erba e verranno proposti i giochi di una volta.

Dalle 15 alle 18 nei giardini di Via Petri opererà il Drone Racing Fpv; in Piazza Maria Teresa di Calcutta ci sarà l’animazione di Gas Gas, mentre nella sede del club anziani in Via Sant’Eusebio 32 si prepareranno i dolcetti della nonna.

Dalle 17 alle 18 in Piazza Maria Teresa di Calcutta ci saranno lezioni di Hip Hop, mentre alle 17.30 in Via Sant’Eusebio 62 verrà allestito il gioco della pignatta. Dalle 20 alle 22 un torneo di Basket, mentre in via Divisione Carpazi sempre dalle 20 alle 21 poi dalle 22 alle 23 in programma balli live. Dalle 21 alle 22 in Piazza Maria Teresa di Calcutta il monologo del giornalista Luca Pagliari dal titolo “Storie di Strada”.  All’interno del quartiere poi verrà organizzata anche una grande caccia al tesoro con ricchi premi che sarà uno degli eventi clou.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: