Da venerdì riproposto in versione autunnale il festival Urbino e le città del libro

Da venerdì riproposto in versione autunnale il festival Urbino e le città del libro

URBINO – La VII edizione di Urbino e le Città del Libro tornerà dal 22 al 24 ottobre, per la prima volta in versione autunnale. Il festival letterario – nato nel 2014 da un’idea dello scrittore Alessio Torino e organizzato dall’Associazione culturale Practica -con il contributo della Regione Marche e con il patrocinio e il contributo del Comune di Urbino -celebraanche quest’anno Paolo Volponiadottando per l’edizione 2021 il tema della “Nemica figura”, citazione tratta da una celebre poesia dedicata dall’autore alla città di Urbino. In un’ampia interpretazione del concetto, una figura nemica rappresenta tutto ciò che spaventa e mettein discussionel’uomo, spingendolo verso il cambiamento. Le illustrazioni del tema sono a cura, per il terzo anno, dell’artista Guido Scarabottolo, con il progetto grafico di ISIA Urbino.

Il fulcro del Festival sarà il Portico Paolo Volponi- recentemente intitolato allo scrittore – che si trasformerà, grazie allapreziosa collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino, in una lunga libreria all’aperto dove sarà possibile trovare molti dei libri illustrati e dei progetti librari realizzati da artisti e da grafici che si sono formati a Urbino.All’allestimento collaboreranno i vari istituti di Urbino legati al libro: il Liceo Artistico “Scuola del Libro”, l’Istituto Superiore di Industrie Artistiche (ISIA U), l’Accademia di Belle Arti di Urbino e l’Accademia Raffaello, che metteranno in mostra quanto si produce e si è prodotto all’interno delle loro mura. Il Portico ospiterà per l’occasioneCovers, un’installazione temporanea a cura di Alessandro Baronciani, che racchiude una selezione di celebri copertine “made in Urbino” convertite in manifesti di carta e colla. Inoltre, nei giorni del Festival, sarà possibile ascoltare sotto il Porticoin filodiffusione alcunimaterialisia noti che inediti di Paolo Volponi, direttamente dalla sua voce.

Il programma

Gli appuntamenti della VII edizione del festival Urbino e le Città del Libro avranno luogo prevalentemente tra il Teatro Sanzio e la Sala del Maniscalco (Ridotto del Teatro), a partire dall’inaugurazione nella serata di venerdì 22 alle ore 18.00 dove dialogheranno il critico e saggista Goffredo Fofie l’illustratore e animatore Simone Massi; l’incontro verterà su Libro di disegni (minimumfax) – la più recente pubblicazione di Massi – e nel corso della serata verranno proiettati alcuni suoi cortometraggi. Alle ore 21.30 si continuerà a parlare didisegnoinsieme all’artista milanese Nicola Magrin- illustratore dell’opera di Primo Levi (Einaudi), di Tiziano Terzani (Tea) e di svariati altri autori – cheracconteràal pubblico in anteprima nazionale il suo esordio come scrittore:Altri voli con le nuvole (Salani Editore).

La rassegna proseguiràsabato 23 alle ore 10.00 con un appuntamento focalizzato su Schiocchi di frusta, opera curata dal Liceo Artistico “Scuola del Libro” con il sostegno di Rotary Club Urbino; il volume include una selezione di testi estrapolati da Pane e Luna, introvabile autobiografia dell’artista marchigiano Anselmo Bucci. Grazie alla collaborazione con la Fondazione Carlo e Marise Bol’incontro delle ore 11.15sarà incentratosul recente lavoro di digitalizzazione dell’Archivio Volponi:Emanuele Zinato illustrerà le cartedeLa strada per Roma (Einaudi), mentre Salvatore Ritrovato e Sara Serenelli – in qualità di curatori – esporranno la recente edizione delle Poesie Giovanili (Einaudi). A seguire, il Liceo “Scuola del Libro”presenterà una plaquette contenente il testo inedito di un soggetto per un film su Urbino, progettato e mai realizzato da Volponi.

Nel pomeriggio,alleore 17.00, l’acclamata scrittrice Donatella Di Pietrantonio, recente vincitrice del Premio Nazionale di Cultura “Frontino Montefeltro”sezione “Letteratura come vita”, narrerà il suo Borgo Sud (Einaudi). L’appuntamento è in collaborazione con Premio Nazionale di Cultura “Frontino Montefeltro” e Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. In seguito, alle ore 18.30, sarà il momentodi due esordienti,Alessandra Carati con E poi saremo salvi (Mondadori) e Elisabetta Pierini con La casa capovolta (Hacca Edizioni), in collaborazione con la Scuola Holden di Torino.

In tarda serata, alle ore 21.30, i presenti potranno assistere al reading d’autore recitato dall’attore Lino Musella, che si concentrerà su alcune pagine tratte dal romanzo La promessa di Friedrich Dürrenmatt (EmonsAudiolibri / Adelphi), in occasione del centenario della nascita dello scrittore svizzero.

Il primo incontro di domenica 24 – giornata conclusiva di Urbino e le Città del Libro – in programma per le ore 11.00 presso il Caffè Basili sarà una rassegna stampa a cura di Alberto Fraccacretadedicata agli inserti culturali dei quotidiani.

Nel tardo pomeriggio, alle ore 18.30,sarà la volta di un appuntamento focalizzato sull’arte libraria pensato in collaborazione con ISIA Urbino, nello specifico si tratterà di una presentazione di Cose, spiegate bene. A proposito di libri, il nuovo format del giornale online Il Post realizzato sottoforma di rivista cartacea in collaborazione con Iperborea; saranno presenti Luca Sofri (ilPost) e Luca Pitoni (Tomo Tomo).

L’evento conclusivo del Festivalalle ore 21.30 sarà in presenza di Davide Reviati e del suo ultimo libro illustrato Ho remato per un Lord (Coconino Press / Else Edizioni) basato sul racconto di StigDagerman. Reviati, con Mara Cerri, sarà accompagnato dalle letture di Michele Pagliaroni (Centro Teatrale Universitario Cesare Questa).

Urbino Città dei Piccoli e Progetto Scuole

Grazie alla collaborazione con Stacciaminaccia – festival di letteratura per l’infanzia del Comune di Fermignano (PU) – anche quest’anno avrà luogoin parallelo un festival dedicato ai bambini e ai giovani lettori. Incontri con autori e laboratori di vario genere, dall’esplorazione performativa e poetica alla manualità (come il workshop dedicato alla manipolazione dell’argilla realizzato conGiovanna Giusto diArtigianArte– Urbino e il laboratorio con Alice Toccacieli) terranno impegnati i più piccoli. Sono attesi: Davide Musso, autore di Seun bambino (Settenove Edizioni), Costanza Rizzacasa D’Orsogna, autrice di Storia di Milo, il gatto che non sapeva saltare e Storia di Milo, il gatto che andò al Polo Sud (Guanda) e Simona Baldanzi, autrice di Pietra Pane e il mondo che c’è (RroseSélavy Editore).

—————————————————

Urbino e le Città del Libro è a cura di Associazione Practica ed è organizzato conil contributo di Regione Marche e con il patrocinio e il contributo di Città di Urbino.

Con il patrocinio di: Università degli Studi di Urbino Carlo Bo.Con la partecipazione di: Istituto Superiore di Industrie Artistiche (ISIAU);Liceo Artistico “Scuola del Libro”; Fondazione Carlo e Marise Bo;Accademia di Belle Arti.In collaborazione con:Salone Internazionale del Libro di Torino; festival La Grande Invasione di Ivrea; Accademia Raffaello; Premio Nazionale di Cultura “Frontino Montefeltro”; Centro Teatrale Universitario Cesare Questa; Scuola Holden di Torino.

Con il sostegno di: Rotary Club Urbino;EuroTrad Interpreti e traduttori; Montefeltro Libri;Imar. IdeasInto Metal; Termoidraulica e sanitari di Gulini Luca & C.; BCC Credito Cooperativo Metauro – Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.Sponsor tecnici: ProLoco Canavaccio;Amicucci. Materiali e colori per belle Arti; Cooperativa Sociale Opera Onlus.

PER SAPERNE DI PIU’

UCL2021_brochure

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: