Dopo l’assalto alla Cgil Rifondazione lancia un appello a tutte le forze democratiche di Chiaravalle

Dopo l’assalto alla Cgil Rifondazione lancia un appello a tutte le forze democratiche di Chiaravalle

CHIARAVALLE – “I gravissimi fatti di sabato scorso a Roma culminati con l’assalto squadristico dei fascisti di Forza Nuova alla sede nazionale della Cgil e al pronto soccorso del Policlinico Umberto I di Roma sono un preoccupante segnale”. Lo afferma, in una nota, il Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea di Chiaravalle.

“Si tratta – aggiunge Rifondazione – di un indubbio salto di qualità che le forze eversive e neofasciste del nostro Paese, per troppo tempo sottovalutate e tollerate nelle loro violente manifestazioni, provano ad imprimere all’interno di una situazione sociale e civile segnata da gravi crisi. Prima da una lunga crisi economica e finanziaria e oggi dalla pandemia da covid con lo scopo dichiarato di stravolgere la vita democratica del Paese e demolire il pilastro che la garantisce, cioè la Costituzione e i suoi valori.

“La risposta deve essere immediata e ferma ed in questo senso la manifestazione nazionale indetta per sabato prossimo a Roma dalle organizzazioni sindacali rappresenta un appuntamento di grande importanza. Pensiamo perciò che per il suo successo e per andare oltre quella manifestazione occorra una mobilitazione diffusa e costante nei territori, per provare a colmare il vuoto lasciato da un lungo tempo di indecisioni e sottovalutazioni che ha permesso alla “bestia nera” di alzare la testa forte anche di quel prato verde che la cosiddetta morte delle ideologie ha innaffiato.

“Pur consapevoli della difficoltà di lavorare oggi in una realtà che ha cancellato le memorie e le ragioni sociali che hanno prima permesso la Resistenza e poi dato vita alla Costituzione, ci sentiamo di proporre un appello a tutte le forze democratiche della nostra città per promuovere già venerdì un appuntamento pubblico dove testimoniare la solidarietà alla Cgil, proporre lo scioglimento di tutte le associazioni che al fascismo fanno riferimento, costruire un soggetto plurale e aperto che si ponga l’obbiettivo culturale e politico di ricostruire la memoria civile del nostro Paese.

“Chiaravalle in queste settimane ha dato prova di un risveglio diffuso della coscienza democratica della città e con questo spirito ha sostenuto le ragioni dei migranti e dei profughi a cominciare dal martoriato Afghanistan e dalla solidarietà a Mimmo Lucano. Ora siamo chiamati a quella più difficile, la difesa della nostra democrazia e la lotta perché i principi di eguaglianza e giustizia, espressi dalla Costituzione, diventino realtà. Ci auguriamo che a questo appello – conclude Rifondazione Comunista – rispondano in molti e che tutte le forze democratiche della nostra città contribuiscano a realizzarlo”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: