A San Costanzo ampliata l’offerta dei luoghi dove celebrare i matrimoni e le unioni civili

A San Costanzo ampliata l’offerta dei luoghi dove celebrare i matrimoni e le unioni civili

SAN COSTANZO – In un momento in cui la scelta di sposarsi è messa a dura prova e le statistiche segnalano costantemente i decrementi, si osserva di contro un’accurata indagine delle coppie sulla scelta del luogo che possa unire bellezza, semplicità e un forte senso di appartenenza. Ecco che il patrimonio storico e naturalistico dei borghi, sempre più incontra il mondo delle celebrazioni dei matrimoni, ed i paesi si vestono di bianco e si circondano di fiori.

L’amministrazione comunale di San Costanzo ha adottato la politica di valorizzazione del proprio territorio, aggiungendo un ulteriore tassello: una delibera ferragostana, in vigore da settembre, che individua ulteriori luoghi di pregio designabili alla celebrazione di matrimoni di rito civile o alla costituzione di unioni civili, ritenuti adeguati e consoni a garantire l’ufficialità  della celebrazione dei riti.

Partendo dalla consapevolezza del nostro patrimonio e delle nostre bellezze, – riferisce il Sindaco Filippo Sorcinelli – abbiamo analizzato le richieste pervenuteci e si è dato avvio ad una accurata valutazione del territorio; siamo così giunti all’ ampliamento dell’offerta dei luoghi e la relativa promozione, per essere sempre più vicini alle esigenze delle coppie e far conoscere anche fuori confine il nostro Paese.

San Costanzo sta facendo scoprire un’anima più chic, possiamo dire quasi più vanitosa che si coinvolge nell’emozione del rito e avvolge i partecipanti. In questi 9 mesi del 2021 abbiamo celebrato diversi matrimoni civili di cui 2 unioni civili ed un matrimonio con interprete inglese.

L’amministrazione ha puntato sull’individuazione sia di luoghi al chiuso che all’aperto per dare una risposta in tutte le stagioni e per tutti i gusti; oltre alla Sala del Consiglio “Filippo Montesi” abbiamo messo a disposizione la sala “Giulio Perticari” al piano nobile di Palazzo Cassi maestosa ed elegante con i suoi affreschi, il Teatro della Concordia, la nostra “bomboniera”, gioiello del 1721 con i suoi due ordini di palchi a ferro di cavallo. Non potevano mancare gioiellini più intimi e avvolgenti come la Piazzetta del Borghetto, il Piazza N. Mauruzi di Stacciola, Piazza IV Novembre di  Cerasa e il piccolo ma delizioso terrazzo del Teatro. Sarà possibile utilizzare questi spazi anche per lo svolgimento di un breve momento di convivialità con gli invitati sempre in osservanza della normativa vigente e previo accordi.

Per maggiori informazioni e per conoscere le tariffe sarà possibile rivolgersi all’ufficio Anagrafe e Stato Civile presso il Municipio di San Costanzo. Tel. 0721951228 – 951241.

“Siamo sicuri che l’alto pregio dei luoghi – afferma il sindaco di San Costanzo,     Filippo Sorcinelli – troverà apprezzamento fra le nuove coppie e sarà la perfetta location per iniziare un lungo viaggio insieme”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: