Un ragazzo coinvolto in un incidente stradale fugge, raggiunto dai carabinieri si spara

Un ragazzo coinvolto in un incidente stradale fugge, raggiunto dai carabinieri si spara

Tragedia nella notte a Sant’Angelo in Vado. La vittima aveva soltanto 21 anni

SANT’ANGELO IN VADO – Una ragazzo di 21 anni, coinvolto nella notte – alle 3.35 – in un incidente stradale lungo la Statale 687 Pedemontana, a Lunano, preso probabilmente dal panico, si allontana e torna nella sua abitazione, a Sant’Angelo in Vado, a pochi chilometri di distanza.

La donna che si trovava nell’altra auto coinvolta nello schianto riesce a prendere il numero di targa dell’auto. E, meno di un’ora dopo, a casa del giovane si presentano i carabinieri che, dopo avergli detto che, nell’incidente, non ci sono stati feriti gravi, gli chiedono spiegazioni sulla fuga.

A quel punto il ragazzo, Nicolas Matteucci, operaio in una ditta di assemblaggio di circuiti elettrici, chiede ai militari di potersi recare in camera a prendere i documenti. Ma qui, invece della patente, prende un fucile da caccia, regolarmente detenuto, e si spara un colpo al volto, che lo uccide.

Un gesto inspiegabile, dipeso, come ipotizzato dai carabinieri della Compagnia di Urbino, da un eccessivo senso di colpa.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: