E’ Giacomo Bramucci il nuovo presidente di Confcommercio Marche

E’ Giacomo Bramucci il nuovo presidente di Confcommercio Marche

ANCONA – L’insediamento ufficiale è avvenuto questa mattina, (lunedì 21 giugno), presso la sede della Confcommercio Marche ad Ancona (in via Sandro Totti, 12) alla presenza di autorità e dirigenti dell’associazione leader nella rappresentanza del commercio, del turismo, dei servizi e delle professioni.

Il presidente uscente, Rodolfo Giampieri ha presieduto l’Assemblea affrontando i vari ordini del giorno che includevano tra le altre cose anche la relazione delle Attività 2020 della Confcommercio Marche, l’accordo per le vaccinazioni in azienda riservato agli Associati Confcommercio, progetti sulla digitalizzazione del settore turistico e progetti in comunione con l’UNIVPM .

Chiaramente al primo punto dell’Ordine del Giorno l’elezione del nuovo presidente, scelto nella persona di Giacomo Bramucci, imprenditore della moda e nome già noto negli ambienti del Sistema Confcommercio.

Rodolfo Giampieri lascia la sua carica dopo diversi anni alla guida dell’Associazione Regionale e passa il testimone con un forte incoraggiamento verso il nuovo eletto “sono consapevole della grande responsabilità che passo a Giacomo in un momento così delicato per le imprese dei nostri settori. Ma sono certo che la guida del Sistema regionale sia in ottime e sapienti mani. A Giacomo il mio più caloroso augurio per un mandato che gli dia tante soddisfazioni e che la sua figura possa essere di ispirazione per tanti imprenditori che stanno uscendo con fatica dalla crisi post-pandemia, poiché in questo momento come mai prima d’ora gli Imprenditori hanno bisogno di entusiasmo e fiducia per poter ripartire”.

Il neo presidente Confcommercio Marche, Giacomo Bramucci (nella foto) si è detto entusiasta della nuova nomina: “sicuramente abbiamo tanto lavoro da svolgere per cercare di essere sempre più vicini alle Imprese del Sistema Confcommercio Marche, proseguiremo il lavoro già intrapreso negli anni e di dialogo con il Governo regionale e con le istituzioni, fondamentale oggi più che mai in termini di politiche, progetti e risorse sul settore Terziario, quello più colpito dagli effetti della crisi sanitaria; per fare questo, occorrerà valorizzare anche nuovi modi di intraprendere e di fare impresa. Indubbiamente mi sento investito di una grande onere e onore e cercherò di portare avanti le battaglie dell’Organizzazione con l’efficacia e la risolutezza che da sempre contraddistinguono Confcommercio”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: