A Fano la Lega si schiera apertamente contro i parcheggi a pagamento nel lungomare

A Fano la Lega si schiera apertamente contro i parcheggi a pagamento nel lungomare

FANO – “Dopo la lungimirante idea del vivaio all’ex Agip, che danneggerà le attività economiche del centro storico, ecco un altro concreto “aiuto” a famiglie e attività del lungomare: 315 stalli a pagamento in Sassonia e al Lido”.

Inizia così il comunicato della Lega di Fano, tramite i suoi consiglieri comunali Luigi Scopelliti, Gianluca Ilari, Marianna Magrini e Luca Serfilippi, che tornano alla carica per criticare la scelta dell’Amministrazione comunale di destinare tutti i parcheggi del lungomare a pagamento da questa estate.

“Chiediamo di bloccare immediatamente i lavori e rinviare la scelta al prossimo anno. Siamo da sempre stati contrari a questa scelta dell’amministrazione comunale, visto che è solo un modo di far cassa. Dopo il flop dei parcheggi a pagamento lungo Viale Gramsci che stanno continuando a portare continui disagi, una ulteriore decisione senza aver coinvolto i residenti e le attività economiche che vivono il lungomare.

“Come Lega – scrivono i consiglieri comunali – avevamo proposto di realizzare dei parcheggi con disco orario (per permettere una maggiore rotazione) o navette che partivano da dei parcheggi scambiatori, in particolar modo per i turisti e chi raggiunge la zona balneare dall’entroterra, ma purtroppo siamo stati inascoltati e derisi”.

“Vergognoso – termina la nota la Lega – che in un momento come questo, dove dovremmo aiutare residenti e attività economiche, la giunta di centrosinistra preferisca aggiungere un’ulteriore tassa, non contenta dei 16 milioni di avanzo. Dopo il vivaio a cielo aperto, i 315 stalli a pagamento, quale altra idea salterà fuori a questa giunta sempre più lontana dalla realtà che i cittadini stanno vivendo?”

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: