Sei nuove scogliere per proteggere la spiaggia di Metaurilia

Sei nuove scogliere per proteggere la spiaggia di Metaurilia

Pubblicato l’avviso per la gara relativa alla realizzazione. Il sindaco Seri e l’assessore Fanesi: “I lavori termineranno entro dicembre del prossimo anno”

FANO – Il più esteso intervento sulle scogliere che sia mai stato concretizzato nel Comune di Fano va delineandosi. E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, numero 38 del 2 aprile 2021, l’avviso di gara per la realizzazione delle scogliere di Metaurilia da parte del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Toscana, le Marche e l’Umbria. L’importo relativo alla realizzazione dell’opera lungo il litorale a sud della foce del Fiume Metauro è di 4.203.474 euro, con la scadenza dei termini per la presentazione delle offerte fissata per il prossimo 27 aprile. I lavori dovrebbero iniziare per il mese di settembre del 2021 con il termine fissato entro dicembre 2022.

“Procediamo spediti – afferma Seri – per realizzare la più grande struttura a difesa della costa che la nostra città abbia mai visto. Ci stiamo già adoperando per trovare una soluzione con la Regione affinché si possano intercettare i 4 milioni necessari per completare il tratto di Fano Sud fino a Torrette. La tutela dei nostri litorali è una prerogativa che va sostenuta per valorizzare le nostre peculiarità in chiave turistica ed economica”.

Il vice sindaco Fanesi, che detiene la delega alla Difesa della Costa, si sofferma sulla natura del bando, “frutto di un accordo istituzionale che risale al 30 luglio 2018 tra il Provveditorato e il Comune di Fano. Specifico che il progetto è finanziato con fondi, ripartiti in questo modo: dalla Regione Marche abbiamo ricevuto 2.131.737 di euro provenienti dalle risorse comunitarie del POR-FESR 2014-2020, mentre R.F.I. S.p.A ci ha destinato 2.071.737 di euro”.

Andando sull’aspetto tecnico, Fanesi puntualizza che “l’intervento, esteso per circa 1 chilometro e 300 metri, consiste nella realizzazione di 6 scogliere emerse, di cui 4 da 160 metri e 2 da 200 metri. A completare l’opera ci saranno due pennelli, uno a nord e uno a sud rispettivamente di 65 e 60 metri. Ringraziamo la sede di Ancona del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Toscana, le Marche e l’Umbria per la collaborazione e ci auguriamo che l’iter proceda celermente, visto che si tratta di un intervento significativo e fondamentale per la nostra città”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: