Coronavirus / Nelle Marche la situazione non migliora: oggi altri 16 decessi

Coronavirus / Nelle Marche la situazione non migliora: oggi altri 16 decessi

ANCONA – Questa sera il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che, purtroppo, nelle ultime 24 ore si sono verificati altri 16 decessi. Una situazione da ritenere ancora preoccupante, tanto che sarebbe opportuno continuare a tenere alta la guardia, in attesa di una vaccinazione che tarda ad arrivare in modo concreto.

Le ultime vittime marchigiane sono dieci donne e sei uomini, tra i 60 ed i 91 anni, tutti con patologie pregresse. Ed il bilancio dei morti, dall’inizio della pandemia, sale a 2.027. Davvero troppi.

Abitavano a Vallefoglia (85 anni), Pesaro (2 – di 80 e 82 anni), Colli al Metauro (90 anni), Monte San Giusto (67 anni), Fano (87 anni), Fabriano (86 anni), Jesi (2 – di 83 e 91 anni), Ancona (2 – di 77 e 82 anni), Chiaravalle (71 anni), Ascoli Piceno (60 anni), Fermo (89 anni), Amandola (81 anni), Porto Sant’Elpidio (76 anni)

E negli ospedali marchigiani ci sono 605 persone ricoverate in quanto contagiate dal coronavirus. Nei reparti di terapia intensiva ci sono 76 pazienti, in quelli semi intensivi 151 e negli altri reparti 378.

Questa mattina lo stesso Servizio Sanità della Regione Marche aveva anche comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 5384 tamponi: 3337 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1068 nello screening con percorso Antigenico) e 2047 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 14,4%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 480 (74 in provincia di Macerata, 179 in provincia di Ancona, 105 in provincia di Pesaro-Urbino, 49 in provincia di Fermo, 52 in provincia di Ascoli Piceno e 21 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (53 casi rilevati), contatti in setting domestico (97 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (138 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (29 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (11 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (4 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (18 casi rilevati), screening percorso sanitario (3 casi rilevati). Per altri 127 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1068 test e sono stati riscontrati 66 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 6%.

LE TABELLE

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: